Discussion:
antivirus gratuito
(too old to reply)
unknown
2009-01-19 11:31:38 UTC
Permalink
ciao a tutti, sapreste indicarmi un antivirus potente, spero, quanto
avast ma gpl o almeno free?
Grazie,
SuperGnova
unknown
2009-01-19 11:37:55 UTC
Permalink
http://www.clamav.net/
Post by unknown
ciao a tutti, sapreste indicarmi un antivirus potente, spero, quanto
avast ma gpl o almeno free?
Grazie,
SuperGnova
-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: Questa =?ISO-8859-1?Q?=E8?= una parte del messaggio
firmata digitalmente
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090119/8f1b9fa9/attachment.pgp
unknown
2009-01-19 18:20:29 UTC
Permalink
Grazie, ma avrei bisogno di un antivirus per windows, stile Gnu
Antivirus....ne sapete qualcosa?

SuperGnova
Post by unknown
http://www.clamav.net/
Post by unknown
ciao a tutti, sapreste indicarmi un antivirus potente, spero, quanto
avast ma gpl o almeno free?
Grazie,
SuperGnova
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquett
unknown
2009-01-19 23:19:32 UTC
Permalink
Post by unknown
Grazie, ma avrei bisogno di un antivirus per windows, stile Gnu
Antivirus....ne sapete qualcosa?
SuperGnova
certo che ti sei divertito un bel pò a vedere tutti a scannarsi su:
antivirus si, antiwinros no!
potevi dirlo subito no?
che non lo sai cosa provochi a fare domande del genere?
;)

cmq, ragazzi, inutile starsi a preoccupare dei virus,se tanto nessuno di
noi ne ha mai avuto problemi finora sotto linux, giusto?

ciao lista! :)
unknown
2009-01-20 07:18:28 UTC
Permalink
clamwin

2009/1/20 Spiderman <77dab a tiscali.it>
Post by unknown
Post by unknown
Grazie, ma avrei bisogno di un antivirus per windows, stile Gnu
Antivirus....ne sapete qualcosa?
SuperGnova
antivirus si, antiwinros no!
potevi dirlo subito no?
che non lo sai cosa provochi a fare domande del genere?
;)
cmq, ragazzi, inutile starsi a preoccupare dei virus,se tanto nessuno di
noi ne ha mai avuto problemi finora sotto linux, giusto?
ciao lista! :)
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090120/42c6089f/attachment.htm
unknown
2009-01-20 07:29:02 UTC
Permalink
Il fatto che in questo momento i virus per Linux si possano contare sulle
dita di una mano e che siano fondamentalmente "didattico" (nel senso che ci
sono alcuni virus dimostrativi) non significa che Linux non possa prendere
virus. D'altra parte la sicurezza intrinseca di Linux, la difficoltà ad
eseguire operazioni in modalità root (difficoltà perché se uno è loggato
come root ho ha una password cretina) rendono praticamente inutile
l'adozione di antivirus in questo ambito, se non nell'eliminazione di virus
in partizioni Win.
Questo però non giustifica l'apertura di questi perenni flame polemici,
anche perché nessuno di noi è in grado di garantire che in questo esatto
momento non ci sia un programmatore che sta diffondendo un virus unix.
Ovviamente questo ha poco senso, ma solo per la limitata diffusione di Linux
e, soprattutto, perché in genere gli utenti Linux sono un po' più scafati
degli altri
Post by unknown
clamwin
2009/1/20 Spiderman <77dab a tiscali.it>
Post by unknown
Post by unknown
Grazie, ma avrei bisogno di un antivirus per windows, stile Gnu
Antivirus....ne sapete qualcosa?
SuperGnova
antivirus si, antiwinros no!
potevi dirlo subito no?
che non lo sai cosa provochi a fare domande del genere?
;)
cmq, ragazzi, inutile starsi a preoccupare dei virus,se tanto nessuno di
noi ne ha mai avuto problemi finora sotto linux, giusto?
ciao lista! :)
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione -
https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090120/94bce719/attachment-0001.htm
unknown
2009-01-20 07:58:17 UTC
Permalink
faccio notare che nessuna distro a di default un antivirus

ma tutte hanno ( o stanno) implementato policy di sicurezza varie ( vedi
anche selinux/apparmor) mandriva mi pare faccia anche dei controlli in
automatico per rootkit e su alcuni file di sistema (md5sum)

ma nessuna ha ancora un antivirus .. se ce ne sarà bisogno verrà
implemnetato nella maniera migliore.. come sempre nel mondo open

poi se volete disquisire sui se e sui ma.. si va aventi all'infinito..
ma dai.. chi ha installato di voi un antivirus?

anche perchè per linux non ce ne sono.. quell che ci sono hanno
definizioni per virus di windows quindi che li installi a fare?
Post by unknown
Il fatto che in questo momento i virus per Linux si possano contare
sulle dita di una mano e che siano fondamentalmente "didattico" (nel
senso che ci sono alcuni virus dimostrativi) non significa che Linux
non possa prendere virus. D'altra parte la sicurezza intrinseca di
Linux, la difficoltà ad eseguire operazioni in modalità root
(difficoltà perché se uno è loggato come root ho ha una password
cretina) rendono praticamente inutile l'adozione di antivirus in
questo ambito, se non nell'eliminazione di virus in partizioni Win.
Questo però non giustifica l'apertura di questi perenni flame
polemici, anche perché nessuno di noi è in grado di garantire che in
questo esatto momento non ci sia un programmatore che sta diffondendo
un virus unix. Ovviamente questo ha poco senso, ma solo per la
limitata diffusione di Linux e, soprattutto, perché in genere gli
utenti Linux sono un po' più scafati degli altri
On Tue, Jan 20, 2009 at 8:18 AM, Gabriel Rota <gabriel.rota a gmail.com>
clamwin
2009/1/20 Spiderman <77dab a tiscali.it>
Post by unknown
Grazie, ma avrei bisogno di un antivirus per
windows, stile Gnu
Post by unknown
Antivirus....ne sapete qualcosa?
SuperGnova
certo che ti sei divertito un bel pò a vedere tutti a
antivirus si, antiwinros no!
potevi dirlo subito no?
che non lo sai cosa provochi a fare domande del genere?
;)
cmq, ragazzi, inutile starsi a preoccupare dei
virus,se tanto nessuno di
noi ne ha mai avuto problemi finora sotto linux, giusto?
ciao lista! :)
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione -
https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione -
https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
unknown
2009-01-20 08:54:20 UTC
Permalink
... [cut] Questo però non giustifica l'apertura di questi perenni
flame polemici, anche perché nessuno di noi è in grado di garantire
che in questo esatto momento non ci sia un programmatore che sta
diffondendo un virus unix. Ovviamente questo ha poco senso, ma solo
per la limitata diffusione di Linux e, soprattutto, perché in genere
gli utenti Linux sono un po' più scafati degli altri.
Finalmente, per dirla chiara, qualcuno che mostra saggezza.
Effettivamente non se ne può più di tanti "soloni" che, appena viene
postata una richiesta di antivirus per Linux, si scatenano in "guerre di
religione" e proclami vari.
E, sottolineo, che nell'arco di poco più di due mesi, ho assistito allo
svilupparsi di flames come questo ben altre due volte.
Saranno forse anche queste le ragioni per cui il nostro Pinguino non
prende ancora "piede" fra i desk?
Scrivo da Win perchè sto lavorando e, spesso, sono costretto ad
adoperarlo (appunto) per lavoro.
Ho scaricato la posta ed uso (ovviamente) un antivirus... ma ciò non
toglie che se adoperassi molto più spesso Linux (scaricando quindi posta
in maniera sistematica), anch'io non vorrei fare a meno di un antivirus.
Saluti,
Felice
unknown
2009-01-20 10:26:08 UTC
Permalink
ah si? e che antivirus utilizzeresti su linux?

non esiston virus per linux.. e se esitono.. nessun antivirus ne ha le
definizioni.. installare un antivirus su linux/desktop al momento è
inutile..

quindi per favore finiamola di divulgare notizie errate e devianti ai
nuovi utenti..
Post by unknown
... [cut] Questo però non giustifica l'apertura di questi perenni
flame polemici, anche perché nessuno di noi è in grado di garantire
che in questo esatto momento non ci sia un programmatore che sta
diffondendo un virus unix. Ovviamente questo ha poco senso, ma solo
per la limitata diffusione di Linux e, soprattutto, perché in genere
gli utenti Linux sono un po' più scafati degli altri.
Finalmente, per dirla chiara, qualcuno che mostra saggezza.
Effettivamente non se ne può più di tanti "soloni" che, appena viene
postata una richiesta di antivirus per Linux, si scatenano in "guerre di
religione" e proclami vari.
E, sottolineo, che nell'arco di poco più di due mesi, ho assistito allo
svilupparsi di flames come questo ben altre due volte.
Saranno forse anche queste le ragioni per cui il nostro Pinguino non
prende ancora "piede" fra i desk?
Scrivo da Win perchè sto lavorando e, spesso, sono costretto ad
adoperarlo (appunto) per lavoro.
Ho scaricato la posta ed uso (ovviamente) un antivirus... ma ciò non
toglie che se adoperassi molto più spesso Linux (scaricando quindi posta
in maniera sistematica), anch'io non vorrei fare a meno di un antivirus.
Saluti,
Felice
unknown
2009-01-20 10:48:38 UTC
Permalink
Post by unknown
ah si? e che antivirus utilizzeresti su linux?
non su linux, per linux :)
Post by unknown
non esiston virus per linux.. e se esitono.. nessun antivirus ne ha le
definizioni.. installare un antivirus su linux/desktop al momento è
inutile..
inutile se uno non usa una partizione windows, o non si scarica file da
passare ad amici che usano windows, come detto già in precedenza :)
Post by unknown
quindi per favore finiamola di divulgare notizie errate e devianti ai
nuovi utenti..
veramente sinora non si sono passate 'notizie devianti'.
non mi pare sia stato un flame, mi pare che invece si sia svolta una
civilissima discussione sulla potenzialità che in futuro (e
___ribadisco___ in futuro) ci possa essere la possibilità di una
diffusione anche su sistemi unix based, quindi non solo linux ma anche
bsd o mac.

Max
unknown
2009-01-20 11:16:05 UTC
Permalink
Post by unknown
ah si? e che antivirus utilizzeresti su linux?
AGV ad esempio
Post by unknown
non esiston virus per linux.. e se esitono.. nessun antivirus ne ha le
definizioni.. installare un antivirus su linux/desktop al momento è
inutile..
quindi per favore finiamola di divulgare notizie errate e devianti ai
nuovi utenti..
guarda che le notizie devianti le stai diffondendoanche tu.
Vabbè, comunque.
Saluti,
Felice
unknown
2009-01-20 21:49:52 UTC
Permalink
Post by unknown
Finalmente, per dirla chiara, qualcuno che mostra saggezza.
Effettivamente non se ne può più di tanti "soloni" che, appena viene
postata una richiesta di antivirus per Linux, si scatenano in "guerre di
religione" e proclami vari.
Facciamo il punto della situazione.

Non esistono virus per linux. Questo e` un fatto. Linux non e`
invulnerabile ne magico. Puo` essere "bucato" in varie maniere, ma
attualmente non ci sono virus. In futuro?

Non ho la palle di cristallo, e non voglio dire impossibile, ma dico
altamente improbabile.

I virus hanno bisogno di falle mostruose che restano aperte per mesi o
anni. Quando mai in gnu e in linux si sono viste falle mostruose che
sono rimaste aperte per mesi?

Quindi per avere virus su linux bisogna che linux diventi la schifezza
immonda che e` windows.

Possibile? Certo ma altamente improbabile. E comunque non dall'oggi al
domani.

Ciao.
--
When we are ill we realise that we do not exist alone but chained to
a different domain, from which we are separated by an abyss, which
doesn't know us and by which it is impossible to make ourselves
understood: our body <Marcel Proust (1871-1922)>
unknown
2009-01-21 07:39:27 UTC
Permalink
ciao a tutti
avevo deciso di non partecipare alla solita guerra di religione
linux-windows però anche se siamo su una lista *nix bisogna essere
obiettivi.
Post by unknown
Facciamo il punto della situazione.
Non esistono virus per linux. Questo e` un fatto.
questo è un fatto sbagliato, pochi ma ne esistono. vai sul sito di
qualche produttore di antivirus e vedrai che qualcosina c'è!
Post by unknown
Linux non e`
invulnerabile ne magico. Puo` essere "bucato" in varie maniere, ma
attualmente non ci sono virus. In futuro?
Non ho la palle di cristallo, e non voglio dire impossibile, ma dico
altamente improbabile.
I virus hanno bisogno di falle mostruose che restano aperte per mesi o
anni.
Una volta forse i tempi erano questi, ora non credo.
Post by unknown
Quando mai in gnu e in linux si sono viste falle mostruose che
sono rimaste aperte per mesi?
Una per tutte? ssh nel mondo debian! e non dirmi che non è mostruosa questa!
Post by unknown
Quindi per avere virus su linux bisogna che linux diventi la schifezza
immonda che e` windows.
Schifezza immonda che in "certi ambienti" (sottolineo certi) funziona
ancora meglio di linux, per esempio la gestione utenti Active Directory
è anni luce avanti a linux, quindi non spariamo a zero su windows.
Post by unknown
Possibile? Certo ma altamente improbabile. E comunque non dall'oggi al
domani.
Se vogliamo che linux si diffonda bisognerà trovare dei compromessi ...
Post by unknown
Ciao.
unknown
2009-01-21 10:23:51 UTC
Permalink
Post by unknown
ciao a tutti
avevo deciso di non partecipare alla solita guerra di religione
linux-windows però anche se siamo su una lista *nix bisogna essere
obiettivi.
quoto e straquoto e strariquoto.
anche se la guerra non è tra utenti pro linux o pro windows, ma tra chi
ha una visione ottimistica, quasi salvifica diciamo (scusate l'ironia, è
giusto per alleggerire ;-) di linux e chi invece cerca di essere
obiettivo, pur rimanendo un entusiasta sostenitore di linux e del
software open source.
Post by unknown
Post by unknown
Quando mai in gnu e in linux si sono viste falle mostruose che
sono rimaste aperte per mesi?
Una per tutte? ssh nel mondo debian! e non dirmi che non è mostruosa questa!
e non è la sola.
difendere il software libero significa anche prendere atto dei propri
errori.
tutti possiamo migliorarci e migliorare gli strumenti che usiamo, linux
compreso.
non a caso uno dei modi migliori in cui anche i principianti possono
aiutare ubuntu è con il bug reporting :)
non è sparare su linux pensare che ci sia un sacco ancora di lavoro da
far ee che non ci si possa sedere sugli allori di un attuale immunità da
software malevoli.
Post by unknown
Post by unknown
Quindi per avere virus su linux bisogna che linux diventi la schifezza
immonda che e` windows.
Schifezza immonda che in "certi ambienti" (sottolineo certi) funziona
ancora meglio di linux, per esempio la gestione utenti Active Directory
è anni luce avanti a linux, quindi non spariamo a zero su windows.
vorrei, davvero vorrei eliminare il dominio windows dalla mia rete, ma
appunto, non posso perché non ho alternative open source.
e come me molti.
Post by unknown
Se vogliamo che linux si diffonda bisognerà trovare dei compromessi ...
strariquoto

ciao

Max
unknown
2009-01-21 10:56:45 UTC
Permalink
NON ERA MIA INTENZIONE SCATENARE QUESTA RISSA. SE PROPRIO SI VUOLE
LITIGARE CHE NON SIA SUL SESSO DEGLI ANGELI, MA SU QUALCOSA DI PIÙ
INTERESSANTE, TIPO FARE UNA PETIZIONE PERCHÈ KDE NON SIA PIÙ UN
C(og)L(i)ONE
DI VISTA! VISTO TRA L'ALTRO CHE VISTA È STATO UN MEZZO FALLIMENTO!
SuperGnova
unknown
2009-01-21 11:12:19 UTC
Permalink
Post by unknown
NON ERA MIA INTENZIONE SCATENARE QUESTA RISSA.
rissa? stiamo discutendo
Post by unknown
SE PROPRIO SI VUOLE
LITIGARE CHE NON SIA SUL SESSO DEGLI ANGELI, MA SU QUALCOSA DI PIÙ
INTERESSANTE, TIPO FARE UNA PETIZIONE PERCHÈ KDE NON SIA PIÙ UN
C(og)L(i)ONE
DI VISTA! VISTO TRA L'ALTRO CHE VISTA È STATO UN MEZZO FALLIMENTO!
SuperGnova
Vista? per me ms è ferma ancora al buon XP
unknown
2009-01-21 11:32:39 UTC
Permalink
Post by unknown
vorrei, davvero vorrei eliminare il dominio windows dalla mia rete, ma
appunto, non posso perché non ho alternative open source.
e come me molti.
Ne sei sicuro? Vogliamo parlarne?---
Nel caso apri un nuovo thread.
unknown
2009-01-21 11:55:06 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
vorrei, davvero vorrei eliminare il dominio windows dalla mia rete, ma
appunto, non posso perché non ho alternative open source.
e come me molti.
Ne sei sicuro? Vogliamo parlarne?---
Nel caso apri un nuovo thread.
detto fatto
quello che mi serve e che non posso sostituire al momento, almeno per le
conoscenza che ho di samba:

gestione delle group policy.
qui metto un argomento singolo, ma ci sono decine di cose diverse che
faccio con i gpo e che non mi risulta siano fattibili se non con un AD
Domain Controller tra cui, tanto per dirne qualcuno:
installazione automatica e aggiornamento automatico di software sui pc
del dominio
configurazione di parti del sistema degli host (es proxy di internet
explorer, configurazione automatica dell'avvio del blocco automatico del
sistema dopo x minutio di inattività ecc. ecc.)
esecuzione di script di startup del pc (non di logon)

poi..
gestione di un un unico dominio suddiviso in due "tronconi" collegati in
vpn con due domain controller.

poi ci sarà anche altro di cui al momento mi sono scordato :)

detto questo, ci metto anche la semplicità di gestione.
se per usare software libero mi devo complicare la vita perché devo
usare dieci strumenti eterogenei da integrare e gestire in modo
diversificato, se anche esistesse una soluzione completamente libera,
non credo la adotterei se mi comportasse anche solo un incremento del
10% dei tempi di gestione...
come si sa, il tempo è denaro.

ciao

Max
unknown
2009-01-21 12:31:24 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Post by unknown
vorrei, davvero vorrei eliminare il dominio windows dalla mia rete,
Ne sei sicuro? Vogliamo parlarne?---
Nel caso apri un nuovo thread.
detto fatto
quello che mi serve e che non posso sostituire al momento, almeno per le
[CUT]
Post by unknown
detto questo, ci metto anche la semplicità di gestione.
Ullallà.. questo si che promette di essere un thread interessante!
Mi accodo a Max nel comune interesse di liberarci dal dominio AD con
Software Libero.

--
LuX
unknown
2009-01-21 12:37:31 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
detto questo, ci metto anche la semplicità di gestione.
Ullallà.. questo si che promette di essere un thread interessante!
Mi accodo a Max nel comune interesse di liberarci dal dominio AD con
Software Libero.
La gestione delle policy non e' possibile AFAIK con software libero.
Vedo di informarmi, ma credo non ci sia modo. Mentre la rimanenza
dell'infrastruttura di utenti e autentificazione macchine si puo' fare
con Samba, kerberos e openldap.

Vorrei far notare che sono al fin della fiera gli stessi strumenti
usati da AD, che fa uso di un gestore RPC (smb), kerberos e un server
ldap (la cosiddetta Directory).
--
"E' assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare
calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle
macchine"
Gottfried Wilhelm von Leibnitz, Filosofo e Matematico (1646-1716)

"Internet è la più grande biblioteca del mondo.
Ma il problema è che i libri sono tutti sparsi sul pavimento"
John Allen Paulos, Matematico (1945-vivente)

Luca 'remix_tj' Lorenzetto, http://www.dancetj.net , <lorenzetto.luca a gmail.com>
unknown
2009-01-21 12:51:11 UTC
Permalink
Post by unknown
La gestione delle policy non e' possibile AFAIK con software libero.
Vedo di informarmi, ma credo non ci sia modo. Mentre la rimanenza
dell'infrastruttura di utenti e autentificazione macchine si puo' fare
con Samba, kerberos e openldap.
che è la parte fondamentale di AD, purtroppo un mondo avanti a *nix ancora,
unknown
2009-01-21 13:34:09 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
La gestione delle policy non e' possibile AFAIK con software libero.
Vedo di informarmi, ma credo non ci sia modo. Mentre la rimanenza
dell'infrastruttura di utenti e autentificazione macchine si puo' fare
con Samba, kerberos e openldap.
che è la parte fondamentale di AD, purtroppo un mondo avanti a *nix ancora,
Si puo' per certi aspetti sostituire con degli script che modificano
parti del registro di sistema. Consiglio di provare cosi':

- dump registro macchina pre policy
- dump registro macchina post-policy (modificate localmente con gpedit.msc)
- diff dump1 dump2

e si vede cosa e' cambiato, eventualmente...
--
"E' assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare
calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle
macchine"
Gottfried Wilhelm von Leibnitz, Filosofo e Matematico (1646-1716)

"Internet è la più grande biblioteca del mondo.
Ma il problema è che i libri sono tutti sparsi sul pavimento"
John Allen Paulos, Matematico (1945-vivente)

Luca 'remix_tj' Lorenzetto, http://www.dancetj.net , <lorenzetto.luca a gmail.com>
unknown
2009-01-21 13:41:16 UTC
Permalink
Post by unknown
- dump registro macchina pre policy
- dump registro macchina post-policy (modificate localmente con gpedit.msc)
- diff dump1 dump2
e si vede cosa e' cambiato, eventualmente...
Si puo' per certi aspetti sostituire con degli script che modificano
diventa complicato ed ingestibile (secondo me al momento) perché le
policy oltre ad andare per macchina vanno anche per utente e gestire le
due cose che variano di volta in volta con degli script mi sembra molto
difficile
unknown
2009-01-21 15:11:28 UTC
Permalink
Post by unknown
Si puo' per certi aspetti sostituire con degli script che modificano
- dump registro macchina pre policy
- dump registro macchina post-policy (modificate localmente con gpedit.msc)
- diff dump1 dump2
e si vede cosa e' cambiato, eventualmente...
serve comunque un AD per impostare le policy.
e allora tanto vale tenerselo anche dopo.
e come è già stato indicato non ci sarebbe flessibilità per
l'interazione con gli utenti, e i gruppi, oltre che con le macchine.

infine la cosa potrebbe funzionare in un ambiente molto semplice.
me con strutture complesse, con molti gruppi e unità la cosa
diventerebbe ingestibile, si dovrebbe fare un 'dump' per ogni struttura,
ogni modifica diventerebbe un incubo, per non parlare poi di andare a
capire cosa modificare per ottenere il risultato voluto. a meno di non
avere sempre un domain controller pronto per fare le modifiche.. ma qui
si torna a punto di prima: mi tengo l'AD microsoft, io infelice e
scontento, ma operativamente efficiente.

cià

Max
unknown
2009-01-21 12:48:39 UTC
Permalink
mi associo ... purtroppo
unknown
2009-01-21 16:04:29 UTC
Permalink
Post by unknown
detto fatto
quello che mi serve e che non posso sostituire al momento, almeno per le
IMHO il discorso che stai facendo è fuorviante: tu stai dicendo che
linux non può fare da domain controller di una rete active directory e
in effetti non può finché non uscirà dalla fase di test samba4. Ma se la
rete fosse costituita da client linux si potrebbero ottenere le stesse
cose utilizzando esclusivamente software libero nel senso che gli utenti
avrebbero gli stessi servizi, e gli amministratori avrebbero la stessa
flessibilità.

Ma per favore finiamo con 'sto thread, cosa c'entra M$ con il software
libero e con ubuntu in particolare? Purtroppo samba esiste perché esiste
windows, mono perché esiste .NET ma se non devo gestire client windows,
se non devo scrivere applicazioni per m$ non utilizzerò né samba né
mono... e sarò più contento. Mi fa soltanto orrore pensare ad un futuro
TC con M$ che controllerà cosa puoi installare, far girare sulla _tua_
macchina, che potrà spegnere i pc di una nazione che potrà rendere
inutilizzabile un _tuo_ file docx con un solo click...

Chi è contento di active directory, di windows, del software propietario
usi windows... io invece non lo voglio usare, mi fa orrore e penso M$
non abbia prodotto e non produrrà mai nulla di buono (o almeno il prezzo
da pagare sia troppo alto... e non parlo delle licenze)... M$ NO GRAZIE.

Ciao

Piviul
unknown
2009-01-21 16:37:02 UTC
Permalink
Post by unknown
Ma se la
rete fosse costituita da client linux si potrebbero ottenere le stesse
cose utilizzando esclusivamente software libero nel senso che gli utenti
avrebbero gli stessi servizi, e gli amministratori avrebbero la stessa
flessibilità.
sinceramente non vedrei modo di gestire in modo centralizzato la
configurazione linux in modo che, a seconda dell'utente e/o del gruppo
cambi l'impostazione ed il comportamento dei software installati.

non è una provocazione, ma se tu conosci un modo, solo per fare un
esempio, per gestire la configurazione di firefox in modo
centralizzato, in modo tale che le impostazioni della configurazione del
proxy cambino a seconda dell'utente loggato, sarei davvero felice di
conoscerlo.
per chiarezza: per cambiare proxy, non intendo usare impostazioni
diverse dello stesso proxy (squid per non fare nomi) a seconda
dell'utente, intendo proprio usare proxy diversi, rendendo anche
impossibile all'utente la modifica delle impostazioni.
Post by unknown
Ma per favore finiamo con 'sto thread, cosa c'entra M$ con il software
libero e con ubuntu in particolare? Purtroppo samba esiste perché esiste
windows, mono perché esiste .NET ma se non devo gestire client windows,
se non devo scrivere applicazioni per m$ non utilizzerò né samba né
mono... e sarò più contento.
il thread, come dice l'oggetto, è nato da un invito alla discussione
sulla possibilità di sostituire AD con software open source,
possibilmente ubuntu, per cui mi pare che centri :)
Post by unknown
Mi fa soltanto orrore pensare ad un futuro
TC con M$ che controllerà cosa puoi installare, far girare sulla _tua_
macchina, che potrà spegnere i pc di una nazione che potrà rendere
inutilizzabile un _tuo_ file docx con un solo click...
questo fa orrore pure a me
Post by unknown
Chi è contento di active directory, di windows, del software propietario
usi windows... io invece non lo voglio usare, mi fa orrore e penso M$
non abbia prodotto e non produrrà mai nulla di buono (o almeno il prezzo
da pagare sia troppo alto... e non parlo delle licenze)... M$ NO GRAZIE.
io non sono contento nè di microsof nè di windows nè del software
proprietario.
ma dato che devo gestire il sistema informatico per l'azienda per cui
lavoro, non posso dire al proprietario: "guarda, microsoft mi fa schifo,
e visto che io sono l'amministratore di sistema e aborro il software
proprietario e amo il software opensource, mandiamo a quel paese tutti i
committenti che pretendono che noi usiamo internet explorer per entrare
nella loro intranet; chi se ne frega se l'azienda fallirà dato che quei
committenti ci garantiscono solo il 70% del fatturato, ma vuoi mettere
il gusto di avere solo software libero sul parco macchine aziendale?"

detto (provocatoriamente) questo il punto rimane.
se qualcuno conosce software in grado di gestire una rete eterogenea
(microsoft e *nix), facendo le cose che si possono fare con lo schifido
software proprietario di microsoft, ce lo dica.
e ripeto, non è una provocazione, se ciò fosse possibile e qualcuno mi
dicesse come, farei i salti di gioia; come feci 6 anni fa quando ho
potuto rendere mozilla il browser predefinito, o come quando finalmente
quattro anni fa ho potuto inziare a installare openoffice.

sempre senza polemica e acredine, evitiamo flame.
magari davvero qualcuno che ha abbastanza esperienza da indicarci
qualche alternativa, anche solo per iniziare, salta fuori.

ciao

Max
unknown
2009-01-21 18:08:43 UTC
Permalink
Alle 17:37 di mercoledì 21 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
non è una provocazione, ma se tu conosci un modo, solo per fare un
esempio, per gestire la configurazione di firefox in modo
centralizzato, in modo tale che le impostazioni della configurazione del
proxy cambino a seconda dell'utente loggato, sarei davvero felice di
conoscerlo.
in modo nativo su reti nix puoi piazzare
/home e /etc su share nfs
etc minimale residente anche sui client, poi montaggio a coprire

in questo modo hai una sorta di roaming profile quasi sincrono e senza
replicazione sul client (opzionale, noi replichiamo su nas ma puoi fare
come vuoi)

definisci tu cosa rendere modificabile o meno popolando con skel quello che
vuoi gestire a priori e/o giocando con le acl (o semplici link a file RO)
l'autenticazione rimane locale alle macchine ma con utenti gestiti in modo
centralizzato

non usiamo /usr o /opt su server ma volendo centralizzare gli upgrade
sarebbe possibile


su reti miste invece sei costretto a migrare Document and Settings su share
di rete se vuoi fare la stessa cosa (quindi gli utenti nix o ms almeno due
tipi di configurazioni dovranno averle)
anche con i profili puoi fare parecchie cose, però serve sapere bene cosa
ti occorre fare, non è detto che samba4 non ci riesca o che siano
funzioni indispensabili..

per gli upgrade sei comunque vincolato a SUS/WSUS che rimangono proprietari
il DC lo gestisci bene ma certo AD al momento te la scordi

pure per il server antivirus sei costretto a usare windows, soprattutto se
vuoi un'applicazione centralizzata e controllo realtime sui client
Post by unknown
ma dato che devo gestire il sistema informatico per l'azienda per cui
lavoro, non posso dire al proprietario: "guarda, microsoft mi fa schifo,
e visto che io sono l'amministratore di sistema e aborro il software
proprietario e amo il software opensource, mandiamo a quel paese tutti i
committenti che pretendono che noi usiamo internet explorer per entrare
nella loro intranet;
purtroppo nonostante tante belle pratiche e cose scritte anche da
aipa/cnipa ecc l'accessibilità e la possibilità di lavorare slegati da
una tecnologia proprietaria sono ancora parecchio lontane, si.
Post by unknown
detto (provocatoriamente) questo il punto rimane.
se qualcuno conosce software in grado di gestire una rete eterogenea
(microsoft e *nix), facendo le cose che si possono fare con lo schifido
software proprietario di microsoft, ce lo dica.
il problema è che per quanto si possano inseguire i metodi di lavoro e i
protocolli chiusi che si usano ms su ms si tratterà, appunto, solo di
inseguire
sarebbe bello avere applicazioni aziendali e/o legate ai servizi offerti
dalla PA in grado di funzionare bene da browser standard,

allora sarebbe semplice e fattibile limitare i client windows ai soli
settori dove sono necessari applicativi standalone non portati o non
portabili (che sarebbe bello usassero formati non proprietari e
documentati.. pena l'esclusione dalle gare nelle PA.. ma vabè è un altro
discorso)

ma parlando dalle mille lan aziandali esistenti non è facile migrare
facendo finta che il pregresso non esista, purtroppo
--
bye
miKe

GNU/Linux Slackware "current" - 2.6.28
L.R.M.#110932 L.R.U.#219755 S.R.U.#705
www.majaglug.net www.softwarelibero.it

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part.
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090121/dbfd1e2b/attachment.pgp
unknown
2009-01-21 18:24:11 UTC
Permalink
Post by unknown
purtroppo nonostante tante belle pratiche e cose scritte anche da
aipa/cnipa ecc l'accessibilità e la possibilità di lavorare slegati da
una tecnologia proprietaria sono ancora parecchio lontane, si.
Non parlarmi di CNIPA.
:-(
Post by unknown
sarebbe bello avere applicazioni aziendali e/o legate ai servizi offerti
dalla PA in grado di funzionare bene da browser standard,
In tutta europa lo fanno, tranne che da noi.
Post by unknown
allora sarebbe semplice e fattibile limitare i client windows ai soli
settori dove sono necessari applicativi standalone non portati o non
portabili (che sarebbe bello usassero formati non proprietari e
Queste applicazioni le lasci su server, accessibili da VNC.
Post by unknown
ma parlando dalle mille lan aziandali esistenti non è facile migrare
facendo finta che il pregresso non esista, purtroppo
No, hai ragione.
Ma non possiamo - per non pensare al pregresso - limitarci il futuro.
samba a autistici.org ()
2009-01-21 21:30:33 UTC
Permalink
Post by unknown
non è una provocazione, ma se tu conosci un modo, solo per fare un
esempio, per gestire la configurazione di firefox in modo
centralizzato, in modo tale che le impostazioni della configurazione del
proxy cambino a seconda dell'utente loggato, sarei davvero felice di
conoscerlo.
1. configuri firefox
2. cp $HOME/.firefox /etc/skel
3. /home/ in nfs
4. alla creazione di un nuovo utente (in LDAP) la home viene
automaticamente creata copiandosi lo skel

io facevo così.
- --
+---------------------------------+
| GPG:0xDDA95E7C _ N°#481469|
| ___ __ _ _ __ ___ | |__ __ _ |
|/ __|/ _` | '_ ` _ \| '_ \ / _` ||
|\__ \ (_| | | | | | | |_) | (_| ||
||___/\__,_|_| |_| |_|_.__/ \__,_||
| http://sambismo.wordpress.com |
+---------------------------------+
unknown
2009-01-22 09:15:38 UTC
Permalink
Post by samba a autistici.org ()
Post by unknown
non è una provocazione, ma se tu conosci un modo, solo per fare un
esempio, per gestire la configurazione di firefox in modo
centralizzato, in modo tale che le impostazioni della configurazione del
proxy cambino a seconda dell'utente loggato, sarei davvero felice di
conoscerlo.
1. configuri firefox
2. cp $HOME/.firefox /etc/skel
3. /home/ in nfs
4. alla creazione di un nuovo utente (in LDAP) la home viene
automaticamente creata copiandosi lo skel
io facevo così.
va bene per un solo tipo di utente.
se voglio avere configurazioni diverse, magari anche 10 per 10 gruppi di
utenti diversi?


ciao

Max
unknown
2009-01-22 14:37:59 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by samba a autistici.org ()
1. configuri firefox
2. cp $HOME/.firefox /etc/skel
3. /home/ in nfs
4. alla creazione di un nuovo utente (in LDAP) la home viene
automaticamente creata copiandosi lo skel
io facevo così.
va bene per un solo tipo di utente.
e chi l'ha detto?

Piviul
unknown
2009-01-22 14:46:24 UTC
Permalink
Post by unknown
e chi l'ha detto?
in una discussione, se si scrive una cosa è perché la si pensa vera.
al contrario se si obietta ad una dichiarazione, sarebbe opportuno
argomentare con motivazioni,

se sai come fare su linux ad assegnare dentro a firefox, all'utente A il
proxy 1.2.3.4 e all'utente b il proxy 1.1.1.1 e all'utente c nessun
proxy, tanto per fare un esempio, il tutto in modo centralizzato, ossia
con un sistema di configurazione impostato su un server che gestisce
autorizzazioni e configurazioni per tutti gli utenti e per tutte le
macchine, saremo tutti felici di saperlo, e avremo fatto un passo in
avanti per mollare AD.

Max
unknown
2009-01-22 14:59:29 UTC
Permalink
Post by unknown
se sai come fare su linux ad assegnare dentro a firefox, all'utente A il
proxy 1.2.3.4 e all'utente b il proxy 1.1.1.1 e all'utente c nessun
proxy, tanto per fare un esempio, il tutto in modo centralizzato, ossia
con un sistema di configurazione impostato su un server che gestisce
autorizzazioni e configurazioni per tutti gli utenti e per tutte le
macchine, saremo tutti felici di saperlo, e avremo fatto un passo in
avanti per mollare AD.
Interessante...

Non so se esiste qualcosa in merito, ma non vedo difficile scrivere
due righe di Perl per fare quello che dici. Se le home degli utenti (o
quantomeno le impostazioni di firefox) sono centralizzate sul server
basterebbe impostare la definizione del proxy in una tabella con gli
utenti e poi mantenere un servizio attivo che provveda a gestire la
cosa con continuità..
Ma sicuramente esiste già qualcosa del genere.

Altrimenti, ci sarebbe un'altra soluzione: il server Landscape di
Canonical (che conosco bene perchè lo uso) è in grado centralmente di
configurare ogni dettaglio dei desktop gestiti nella rete, sia essi in
LAN che in WAN, suddivisi per gruppi.
unknown
2009-01-22 15:00:31 UTC
Permalink
Post by unknown
[...]
se sai come fare su linux ad assegnare dentro a firefox, all'utente A il
proxy 1.2.3.4 e all'utente b il proxy 1.1.1.1 e all'utente c nessun
proxy, tanto per fare un esempio, il tutto in modo centralizzato, ossia
con un sistema di configurazione impostato su un server che gestisce
autorizzazioni e configurazioni per tutti gli utenti e per tutte le
macchine, saremo tutti felici di saperlo, e avremo fatto un passo in
avanti per mollare AD.
Come ha già detto qualcuno basta montare in /home una share nfs con i
profili degli utenti in cui la directory .mozilla ha i permessi che
vuole l'amministratore, file per file, utente per utente e gruppo per
gruppo... insomma ti ingegni esattamente come ti pare.

Ciao

Piviul

unknown
2009-01-21 16:37:30 UTC
Permalink
Il problema è che siete un po' usciti "fuori tema". Nel quoting di Max
Post by unknown
vorrei, davvero vorrei eliminare il dominio windows dalla mia rete
Nel corso dei post però vedo uno sforzo collettivo per cercare di
emulare con ubuntu i metodi e le gestioni amministrative di WIndows.
Credo che forse sarebbe meglio invece prendere un foglio bianco,
ridisegnare la rete e riempire le caselle del software necessario
avendo però come target le funzionalità necessarie agli utenti e non
lo scimmiottamento dei servizi windows.[1]

Vi vedo preparati in materia, quindi sarà interessante leggere le
vostre opinioni.

Fabio

[1]: a titolo di esempio il server Zvios http://www.zivios.org/
(sicuramente c'è di meglio ma è la prima cosa che mi viene in mente)
unknown
2009-01-21 17:15:47 UTC
Permalink
Post by unknown
Nel corso dei post però vedo uno sforzo collettivo per cercare di
emulare con ubuntu i metodi e le gestioni amministrative di WIndows.
purtroppo il sistema windows è la base di partenza, come scritto
altrove, semplicemente non è possibile pensare di eliminare le
postazioni con windows, o quantomeno gli applicativi windows.
Post by unknown
Credo che forse sarebbe meglio invece prendere un foglio bianco,
ridisegnare la rete e riempire le caselle del software necessario
avendo però come target le funzionalità necessarie agli utenti e non
lo scimmiottamento dei servizi windows.[1]
il problema è che occorrerebbe potere implementare un sistema 'misto' in
cui i servizi offerti da AD fossero fossero forniti da un software in
grado di gestire sia macchine windows che linux, per permettere una
transizione graduale.
samba4 sarebbe un passo avanti, ma mi ripeto, non permetterebbe di fare
nulla di tutto ciò che fa AD su di un pc ubuntu.
Post by unknown
Vi vedo preparati in materia, quindi sarà interessante leggere le
vostre opinioni.
preparati è un parolone.. si spippola quanto si può ;-)

comunque un'idea che mi sovviene qui per qui, potrebbe essere quella di
usare freenx.
le macchine dovrebbero essere solo thin client, e fornire solo il
sistema operativo (e il server grafico, in caso di sistemi *nix) e la
prima identificazione.
essendo tutto il resto centralizzato potrebbe essere possibile una
gestione di policy complesse dei file di configurazione usando ldap,
anche se non so se esiste già qualcosa di fatto.
non so se il client per windows di no-machine funziona anche con free-nx.
resterebbe il problema di applicativi windows di cui non si potrebbe
fare a meno.

una soluzione parziale potrebbe essere wpkg, in accoppiata con samba,
usando pc con windows

http://wpkg.org/Features

ma l'ideale a questo punto sarebbe una macchina windows in grado di
funzionare come terminal server, ma non mi riesce proprio di immaginare
come fare a non raddoppiare la gestione delle policy, una per il server
centrale *nix e l'altra per il server centrale windows
Post by unknown
[1]: a titolo di esempio il server Zvios http://www.zivios.org/
(sicuramente c'è di meglio ma è la prima cosa che mi viene in mente)
avevo gia scovato il sito di zivios e mi ero ripromesso di fare dei
test, ma non mi pare fornisca servizi per macchine windows.

ciao

Max
unknown
2009-01-21 17:25:31 UTC
Permalink
La soluzione della virtualizzazione e dei thin client è - secondo me -
quella vincente. La scorsa settimana sono stato a visitare un grande
centro di sviluppo del maggior provider telefonico italiano e ho
scoperto con sorpresa che stanno migrando verso applicazioni
virtualizzate da server verso thin client.
unknown
2009-01-21 19:52:51 UTC
Permalink
Max scrisse il 21/01/2009 18:15
Post by unknown
purtroppo il sistema windows è la base di partenza, come scritto
altrove, semplicemente non è possibile pensare di eliminare le
postazioni con windows, o quantomeno gli applicativi windows.
Questo è il motivo per cui non ci capiamo: per quanto mi riguarda
windows riguarda il passato, non è il punto di partenza; certo ancora
talvolta ce lo si trova fra i piedi ma è soltanto una questione di
tempo... spero; in ogni caso mi piace pensarla così.

Ciao

Piviul
unknown
2009-01-21 16:45:48 UTC
Permalink
Post by unknown
Chi è contento di active directory, di windows, del software propietario
usi windows... io invece non lo voglio usare, mi fa orrore e penso M$
non abbia prodotto e non produrrà mai nulla di buono (o almeno il prezzo
da pagare sia troppo alto... e non parlo delle licenze)... M$ NO GRAZIE.
Ciao
Piviul
Non banalizzare le cose in questo modo, evidentemente tu sei un raro
caso di tecnico fortunato che non ha ereditato come me dalle gestioni
passate un parco macchine composto da una cinquantina di server
microsoft e 400/500 client windows e per ovvi motivi non migrabili cosi
facilmente!!! quindi non farmi il discorso "Chi è contento di active
directory, di windows, del software propietario usi windows..." qui si
stava discutendo sulle eventuali possibilità di *nix di sostituire AD ed
i problemi della gestione di un parco macchine (che per bene che vada)
sarà "misto".

E poi tu ti sei avvicinato al mondo dell'informatica usando linux? o
forse all'inizio ms? quindi qualcosa di buono lo ha prodotto.


ciao
unknown
2009-01-21 17:00:41 UTC
Permalink
Gli amici del "cappello rosso" sono a buon punto:
http://www.redhat.com/docs/manuals/dir-server/ag/8.0/index.html (vedi
cap. 19)
unknown
2009-01-22 07:19:54 UTC
Permalink
Post by unknown
http://www.redhat.com/docs/manuals/dir-server/ag/8.0/index.html (vedi
cap. 19)
come dici tu a buon punto ... ma non ancora arrivati
samba a autistici.org ()
2009-01-21 21:19:24 UTC
Permalink
Post by unknown
Una per tutte? ssh nel mondo debian! e non dirmi che non è mostruosa questa!
occhio che cmq il bug di ssh in debian non è un virus, seppur una grande
falla che è stata immediatamente patchata appena scoperta.
Credo che in Window$ ci avrebbero tranquillamente messo un mesetto con
gli aggiornamenti automatici...


bye
- --
+---------------------------------+
| GPG:0xDDA95E7C _ N°#481469|
| ___ __ _ _ __ ___ | |__ __ _ |
|/ __|/ _` | '_ ` _ \| '_ \ / _` ||
|\__ \ (_| | | | | | | |_) | (_| ||
||___/\__,_|_| |_| |_|_.__/ \__,_||
| http://sambismo.wordpress.com |
+---------------------------------+
unknown
2009-01-22 07:21:29 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Una per tutte? ssh nel mondo debian! e non dirmi che non è mostruosa
questa!
occhio che cmq il bug di ssh in debian non è un virus, seppur una grande
falla che è stata immediatamente patchata appena scoperta.
Credo che in Window$ ci avrebbero tranquillamente messo un mesetto con
gli aggiornamenti automatici...
bye
io non sto sindacando sulle tempistiche di risoluzione dei problemi ...
solo affermo che anche *nix non è un sistema perfetto come qualcuno lo
vuole far passare
unknown
2009-01-22 08:06:07 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Post by unknown
Una per tutte? ssh nel mondo debian! e non dirmi che non è mostruosa
questa!
occhio che cmq il bug di ssh in debian non è un virus, seppur una grande
falla che è stata immediatamente patchata appena scoperta.
Credo che in Window$ ci avrebbero tranquillamente messo un mesetto con
gli aggiornamenti automatici...
bye
io non sto sindacando sulle tempistiche di risoluzione dei problemi ...
solo affermo che anche *nix non è un sistema perfetto come qualcuno lo
vuole far passare
Scusate se mi intrometto.

Ho seguito tutto il thread con interesse, e mi sembra che in fondo
stiamo dicendo un po tutti la stessa cosa, e cioè:
- che linux è moooolto meno vulnerabile di win, per i motivi che tutti
noi ben conosciamo.
- che nessuno nega che anche linux possa avere qualche bug, che di
solito viene subito corretto.
- che molti di noi, per vari motivi, sono costretti ad usare anche win.
- che tutti i link ed i riferimenti passati parlano di virus del 2001, o
del 2004 o comunque roba vecchia.
- che nel 2006 'pare' che si sia passati da 400 e rotti a 800
virus per linux, ma che nessuno abbia confermato di aver avuto
problemi o conseguenze in merito.
Personalmente non ne ho mai visto uno, ne nelle mail, ne come troian,
spyware o altro.
Inoltre penso che se qualcuno avesse avuto problemi simili, in meno di
mezz'ora ne sarebbe venuto a conoscenza tutto il mondo e dintorni, non
credete?
Non più di un mese fa mi son beccato un virus con win, per colpa mia
ovviamente, ma anche perchè il tanto efficiente antivirus della
situazione non lo ha 'visto'.
In definitiva:
- continuo ad aver bisogno di un antivirus per win che mi tenga lontano
tutta la sporcizia, nella speranza di non incappare in qualche virus
non ancora inserito nell'elenco, quando uso quelle applicazioni legate
a del HW esterno per cui non esiste alternativa per linux.
- per tutto il resto uso linux e vivo felice e sereno.
- il giorno in cui appariranno virus, troian, malware o altro per linux,
sono sicuro che anche in questa lista verranno segnalati all'istante.

un sereno saluto a tutti

elvis

GNU/Linux user N° 395066.
Sai perche' GNU/Linux e' meglio?
http://www.whylinuxisbetter.net/index_it.php
Se vi è possibile, inviate gli allegati in formato 'Open Document'.
Se avete dubbi su fatti o eventi, visitate i siti antibufala.
unknown
2009-01-22 09:33:23 UTC
Permalink
Piuttosto, guardate un pò che roba.

http://www.pubblicaamministrazione.net/e-government/news/1574/tre-progetti-per-la-pa-targati-microsoft.html

Nutrivo (e nutro) tanta, ma tanta, simpatia per il "piccoletto"... ma la
notizia (peraltro già vecchia), mi ha davvero infastidito.
La giustificazione è che Microsoft fornirà non solo software ma anche
hardware gratis.
Tutti, anche i meno accorti, sanno che c'è il trucco (Zio Bill non è
madre Teresa di Calcutta... ed è anche giusto che sia così), ma farci
passare (appresso a Brunetta) per fessi... questo no!
Che c'è sotto?
Potrò interagire con le P.A. con i sistemi Linux o, almeno, con OOo?
O è un modo di far rientrare dalla finestra quello che il Pinguino e, in
particolare OOo, stanno facendo uscire (a calci) dalla porta (anzi dal
portone) principale?
'A Brunè: a che gioco giochiamo?
Felix
unknown
2009-01-22 09:41:07 UTC
Permalink
On Thu, 22 Jan 2009 10:33:23 +0100
Post by unknown
utti, anche i meno accorti, sanno che c'è il trucco (Zio Bill non è
madre Teresa di Calcutta... ed è anche giusto che sia così), ma farci
passare (appresso a Brunetta) per fessi... questo no!
Che c'è sotto?
per esperienza posso dirti che in questo genere di "affari", di solito
il ministro o chi comanda l'unità non ne sa proprio niente, di solito
e' "l'amico dell'amico che ne capisce" che sta nell'ufficio di
gabinetto del ministro che orchestra tutto.

<provocatorio>
qualcuno, ultimamente, si è tirato le pippe a fronte di una
semi-automatica lettera di plauso del presidente della repubblica nei
confronti dell'open source. Pero' ad oggi, non registro la minima
iniziativa SERIA nei confronti di quegli enti dove si decidono certe
cose. Secondo me è questo quello che dovrebbero fare certe
"associazioni" che dicono di promuovere l'open source. Senno' che senso
ha pagare una quota d'iscrizione annuale, no?
</provocatorio>

Detto questo. L'unico modo per fronteggiare questo genere di
iniziative, appunto a fronte della totale assenza delle associazioni
preposte, è quello di agire per conto proprio nel proprio piccolo... e
sperare che le "macchie di leopardo" diventino un giorno cosi' contigue
da costituire un unico mantello di colore uniforme.
--
wipedisk
unknown
2009-01-22 09:50:07 UTC
Permalink
Post by unknown
Detto questo. L'unico modo per fronteggiare questo genere di
iniziative, appunto a fronte della totale assenza delle associazioni
preposte, è quello di agire per conto proprio nel proprio piccolo... e
sperare che le "macchie di leopardo" diventino un giorno cosi' contigue
da costituire un unico mantello di colore uniforme.
Sono d'accordo. L'open source, in particolare sotto la spinta di Linux, ha
dimostrato, dal 1991 ad oggi, di poter migliorare notevolmente. Vi ricordo
che la storia di Microsoft, dopotutto, è non più lunga di trent'anni, e che
sono dieci anni che si comincia ad avere un computer in tutte le case.
Grazie alle macchie di leopardo Linux è passato da pochi utenti geek a
milioni di utenti, tra cui anche neofiti. Questo significa che c'è lo spazio
e la voglia di crescere e di affermarsi e, forse, un giorno potremo vedere
davvero il predominio Linux su di una fetta consistente di mercato!
Pazientiamo e continuiamo così!
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090122/bf55c6a9/attachment.htm
unknown
2009-01-22 10:17:12 UTC
Permalink
On Thu, 22 Jan 2009 10:50:07 +0100
Post by unknown
Sono d'accordo. L'open source, in particolare sotto la spinta di
Linux, ha dimostrato, dal 1991 ad oggi, di poter migliorare
notevolmente. Vi ricordo che la storia di Microsoft, dopotutto, è non
più lunga di trent'anni, e che sono dieci anni che si comincia ad
avere un computer in tutte le case. Grazie alle macchie di leopardo
Linux è passato da pochi utenti geek a milioni di utenti, tra cui
anche neofiti. Questo significa che c'è lo spazio e la voglia di
crescere e di affermarsi e, forse, un giorno potremo vedere davvero
il predominio Linux su di una fetta consistente di mercato!
Pazientiamo e continuiamo così!
intendiamoci, potendo preferire, io userei un mac... ma non me lo posso
permettere. il discorso che faccio io e' incentrato sul fatto che con
l'opensource/linux probabilmente esiste una maggiore possibilita' per
un italiano di riempire la pancia con il lavoro da informatico,
rispetto al fatto che microsoft ma anche moltissime altre
multinazionali del software, danno lavoro e fanno mangiare, poco,
programmatori del cosiddetto "terzo mondo" o i nostri vicini di casa
dei paesi dell'est.

la questione e' se sia corretto pensare al software come un'industria o
sia piuttosto paragonabile al prodotto di un artista/artigiano e come
tale deve essere circoscritto nella sua territorialità.

in altre parole, il Parmigiano Reggiano è tale perché proviene da un
processo produttivo specifico e tipico. Non possono ottenere Parmigiano
Reggiano in Cina o in Alabama, se non di pessima qualità. Loro avranno
altri prodotti che magari sono tipici delle loro zone... che è inutile
clonare per vendere a tutta la galassia... ognuno campa di quello che
ha "attorno"... un'economia così distribuita... aiuta tutti.

IMHO
--
wipedisk
unknown
2009-01-22 10:26:29 UTC
Permalink
Alle 10:41 di giovedì 22 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Microsoft colpisce ancora (era antivirus gratuito), wipedisk ha
Post by unknown
<provocatorio>
qualcuno, ultimamente, si è tirato le pippe a fronte di una
semi-automatica lettera di plauso del presidente della repubblica nei
confronti dell'open source. Pero' ad oggi, non registro la minima
iniziativa SERIA nei confronti di quegli enti dove si decidono certe
cose. Secondo me è questo quello che dovrebbero fare certe
"associazioni" che dicono di promuovere l'open source. Senno' che senso
ha pagare una quota d'iscrizione annuale, no?
</provocatorio>
mica tanto provocatorio..

cmq per chi non la conoscesse approfitto per segnalare assoli
che qualche iniziativa anche legale l'ha affrontata e *vinta*
http://www.softwarelibero.it/
--
bye
miKe

GNU/Linux Slackware "current" - 2.6.28
L.R.M.#110932 L.R.U.#219755 S.R.U.#705
www.majaglug.net www.softwarelibero.it

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part.
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090122/9f815a3e/attachment.pgp
unknown
2009-01-22 10:37:33 UTC
Permalink
On Thu, 22 Jan 2009 11:26:29 +0100
Post by unknown
cmq per chi non la conoscesse approfitto per segnalare assoli
che qualche iniziativa anche legale l'ha affrontata e *vinta*
http://www.softwarelibero.it/
si, conosco e preciso, non mi riferivo certo a loro...
chi ha orecchie per intendere e per caso legge queste liste...
intenda...
--
wipedisk
unknown
2009-01-22 12:16:06 UTC
Permalink
Post by unknown
cmq per chi non la conoscesse approfitto per segnalare assoli
che qualche iniziativa anche legale l'ha affrontata e *vinta*
http://www.softwarelibero.it
Potremmo, a meno di non proferire una castroneria, metterci di buona
lena ed inondare il ministro di messaggi di posta elettronica.
Qualcuno fra noi saprà certamente come organizzarsi in merito.
Facciamo "rumore", sempre meglio di niente, o no?
Felix
unknown
2009-01-22 12:35:10 UTC
Permalink
Post by unknown
Potremmo, a meno di non proferire una castroneria, metterci di buona
lena ed inondare il ministro di messaggi di posta elettronica.
Qualcuno fra noi saprà certamente come organizzarsi in merito.
Facciamo "rumore", sempre meglio di niente, o no?
Felix
D'accordo, aspetto il via.!
Ciao
--
Romolo B. - IM

linux user 441552 -
http://counter.li.org/

ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
unknown
2009-01-22 12:50:02 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Potremmo, a meno di non proferire una castroneria, metterci di buona
lena ed inondare il ministro di messaggi di posta elettronica.
Qualcuno fra noi saprà certamente come organizzarsi in merito.
Facciamo "rumore", sempre meglio di niente, o no?
Felix
D'accordo, aspetto il via.!
Ciao
Purtroppo anch'io in quanto non saprei proprio da dove cominciare.
Felice
unknown
2009-01-22 13:07:28 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Post by unknown
Potremmo, a meno di non proferire una castroneria, metterci di buona
lena ed inondare il ministro di messaggi di posta elettronica.
Qualcuno fra noi saprà certamente come organizzarsi in merito.
Facciamo "rumore", sempre meglio di niente, o no?
Felix
D'accordo, aspetto il via.!
Ciao
Purtroppo anch'io in quanto non saprei proprio da dove cominciare.
Felice
Si potrebbe chiedere a chi ha organizzato la protesta contro i brevetti
SW alla UE. Penso che saranno felici di aiutarci.

elvis
unknown
2009-01-22 13:21:24 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Post by unknown
Post by unknown
Potremmo, a meno di non proferire una castroneria, metterci di buona
lena ed inondare il ministro di messaggi di posta elettronica.
Qualcuno fra noi saprà certamente come organizzarsi in merito.
Facciamo "rumore", sempre meglio di niente, o no?
Felix
D'accordo, aspetto il via.!
Ciao
Purtroppo anch'io in quanto non saprei proprio da dove cominciare.
Felice
Si potrebbe chiedere a chi ha organizzato la protesta contro i brevetti
SW alla UE. Penso che saranno felici di aiutarci.
elvis
direttamente dal sito del ministero:
http://www.innovazionepa.gov.it/ministro/ministro_brunetta/ministro.htm

Se qualcuno vuole preparare una mail tipo da inviare, si faccia avanti.

elvis
unknown
2009-01-22 09:23:45 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
questa!
occhio che cmq il bug di ssh in debian non è un virus, seppur una grande
falla che è stata immediatamente patchata appena scoperta.
Credo che in Window$ ci avrebbero tranquillamente messo un mesetto con
gli aggiornamenti automatici...
bye
io non sto sindacando sulle tempistiche di risoluzione dei problemi ...
solo affermo che anche *nix non è un sistema perfetto come qualcuno lo
vuole far passare
Ma non è un problema di perfezione o meno... chiunque utilizza una
qualsiasi distribuzione Linux è cosciente della superiorità del Pinguino
rispetto A TUTII!!!
Qui si ipotizza la possibilità che qualche co****ne, in un futuro più o
meno vicino, approfittando della crescente diffusione, possa cominciare
a divertirsi così come lo fa già con Winzoz!
Potrebbero cominciare i co****ni e poi continuare chi fa degli antivirus
un'affare... Ma è più che verosimile che prima o poi il problema si porrà!
Ovvio che i sistemi del Pinguino sono meno esposti anche per i criteri
di sicurezza intrinsechi e/o per l'attenta vigilanza degli sviluppatori.
Ma il problema non è escludibile "a priori"... perchè inalberarsi come
se si fosse commesso il reato di lesa maestà?
Non è questione di bianco o nero, si tratta di differenze tra il più o
meno chiaro.
Saluti,
Felix
unknown
2009-01-22 09:29:44 UTC
Permalink
Post by unknown
Ma non è un problema di perfezione o meno... chiunque utilizza una
qualsiasi distribuzione Linux è cosciente della superiorità del Pinguino
rispetto A TUTII!!!
----- CUT
Post by unknown
Non è questione di bianco o nero, si tratta di differenze tra il più o
meno chiaro.
condivido l'opinione di Felix per la parte dal cut in poi :)

sulla superiorità del pinguino (o di qualsiasi altro sistema operativo)
su tutti, per quasiasi utilizzo, impiego etc. etc. non sarei così
assoluto, ma non mi metto a fare esempi per non entrare in altre
discussioni che esulano dal tema di questa.
gli assoluti non servono mai. impediscono di migliorarsi :)

ciao

Max
unknown
2009-01-22 09:42:28 UTC
Permalink
... [cut] - (censura!) :-) :-P
sulla superiorità del pinguino (o di qualsiasi altro sistema operativo)
su tutti, per quasiasi utilizzo, impiego etc. etc. non sarei così
assoluto, ma non mi metto a fare esempi per non entrare in altre
discussioni che esulano dal tema di questa...
Bestemmiaaaaaa... ha bestemmiatooooooooooooooo... al rogo! :-) ;-)
gli assoluti non servono mai. impediscono di migliorarsi :)
ciao
Max
E questo è giusto, vero e santo... condivido!
saluti,
Felix
unknown
2009-01-22 09:50:57 UTC
Permalink
On Thu, 22 Jan 2009 10:42:28 +0100
Post by unknown
... [cut] - (censura!) :-) :-P
sulla superiorità del pinguino (o di qualsiasi altro sistema
operativo) su tutti, per quasiasi utilizzo, impiego etc. etc. non
sarei così assoluto, ma non mi metto a fare esempi per non entrare
in altre discussioni che esulano dal tema di questa...
Bestemmiaaaaaa... ha bestemmiatooooooooooooooo... al rogo! :-) ;-)
io porrei la questione sul piano del lavoro e del ritorno economico.
Scegliere il sistema operativo che offre la migliore opportunità di
crescita professionale per aziende e impiegati italiani. Non scegliere
quello che offre il maggior guadagno ad un unico monopolista.

Quindi, se Linux offre maggiori opportunità per le imprese italiane di
lavorare con la P.A. italiana, meglio Linux, cosi' come se in un comune
X windows e' solo l'accessorio per la vendita del programma Y della
piccola impresa locale, ben venga windows...

Sto stringando il concetto quindi non rispondo di eventuali
interpretazioni fuorvianti.
--
wipedisk
unknown
2009-01-22 12:08:55 UTC
Permalink
io porrei la questione... [cut]
...[cut] Quindi, se Linux offre maggiori opportunità per le imprese italiane di
lavorare con la P.A. italiana, meglio Linux, cosi' come se in un comune
X windows e' solo l'accessorio per la vendita del programma Y della
piccola impresa locale, ben venga windows...
In questi termini, che dire, come non essere daccordo con te? Sei più
realista (a diritto ed a ragione) del re! :-*
Sto stringando il concetto quindi non rispondo di eventuali
interpretazioni fuorvianti.
Come sopra... chiarissimo e condivisibile... no alle "guerre di
religione" ... anche qui, è il mercato che dovrebbe guidarci e, in
genere, il mercato, se non turbato da fuorvianti ideologie, dice sempre
la verità.
Felice
unknown
2009-01-21 23:09:03 UTC
Permalink
Post by unknown
ciao a tutti
avevo deciso di non partecipare alla solita guerra di religione
linux-windows però anche se siamo su una lista *nix bisogna essere
obiettivi.
Quoto.
Post by unknown
questo è un fatto sbagliato, pochi ma ne esistono. vai sul sito di
qualche produttore di antivirus e vedrai che qualcosina c'è!
Linka please.
Post by unknown
Se vogliamo che linux si diffonda bisognerà trovare dei compromessi ...
Forse nono sono stato chiaro abbastanza.
Non dico che linux e` sicuro sotto ogni aspetto.
Dico che attualmente non esistono virus per linux. E difficilmente ne
esisteranno in un futuro prossimo.

Questo e` un fatto. Il resto sono solo discorsi.

Mandami un virus per linux e ti giuro che lo installo e me ne sto zitto.

apt-get install virus-linux*

Ciao.
--
"The only thing necessary for the triumph of evil is for good men to
do nothing" <Edmund Burke>
samba a autistici.org ()
2009-01-21 21:16:42 UTC
Permalink
Post by unknown
Facciamo il punto della situazione.
Non esistono virus per linux. Questo e` un fatto. Linux non e`
invulnerabile ne magico. Puo` essere "bucato" in varie maniere, ma
attualmente non ci sono virus. In futuro?
Bliss is a computer virus that infects Linux systems. (1997)
http://en.wikipedia.org/wiki/Bliss_(virus)


;-) mai dire mai
- --
+---------------------------------+
| GPG:0xDDA95E7C _ N°#481469|
| ___ __ _ _ __ ___ | |__ __ _ |
|/ __|/ _` | '_ ` _ \| '_ \ / _` ||
|\__ \ (_| | | | | | | |_) | (_| ||
||___/\__,_|_| |_| |_|_.__/ \__,_||
| http://sambismo.wordpress.com |
+---------------------------------+
unknown
2009-01-19 11:53:08 UTC
Permalink
Post by unknown
http://www.clamav.net/
Post by unknown
ciao a tutti, sapreste indicarmi un antivirus potente, spero, quanto
avast ma gpl o almeno free?
No, non c'è bisogno di antivirus. Linux non prende virus, ubuntu non
prende virus, quindi a meno che tu non debba tirar su un mail server non
installare nessun antivirus.

ciao
--
samba
unknown
2009-01-19 13:57:22 UTC
Permalink
Post by unknown
No, non c'è bisogno di antivirus. Linux non prende virus, ubuntu non
prende virus, quindi a meno che tu non debba tirar su un mail server non
installare nessun antivirus.
altri utilizzi di clamav:

controllo antivirus su una cartella di rete
controllare una partizione windows su un sistema dualboot
creare liveusb da usare come sistema di recovery per macchine infette
scaricare file da passare a qualcuno che usa windows

ecc. ecc.

in quanto a non prendere virus...
il mito è diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
linux non è più sicuro 'a priori'
sono le politiche adottate dal sistema che rendono difficile la
diffusione di virus.
difficile ma nonimpossibile

se da domani qualcuno cominciasse a diffondere pacchetti binari con
qualche virus o worm, e qualche malcapitato li installasse, il worm si
installerebbe anche su ubuntu/red hat/suse/mandriva etc. etc.

quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
sistemi linux.
consiglierei comunque tutti di scaricare pacchetti binari solo da fonti
assolutamente sicure ed ufficiali, come buona abitudine e prassi di vita
informatica.
ed anche in quei casi la sicurezza non sarebbe comunque totale.
cito ad esempio la compromissione dei server di mamma debian di qualche
tempo fa... l'aggressore avrebbe potuto installare dei pacchetti
contaminati e chiunque li avesse installati sarebbe stato affetto.

quel che ora è sicuro domani potrebbe non esserlo più.

my 2 security ?cents

Max
unknown
2009-01-19 15:25:57 UTC
Permalink
Post by unknown
controllo antivirus su una cartella di rete
controllare una partizione windows su un sistema dualboot
creare liveusb da usare come sistema di recovery per macchine infette
scaricare file da passare a qualcuno che usa windows
ecc. ecc.
in quanto a non prendere virus...
il mito è diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
linux non è più sicuro 'a priori'
sono le politiche adottate dal sistema che rendono difficile la
diffusione di virus.
difficile ma nonimpossibile
se da domani qualcuno cominciasse a diffondere pacchetti binari con
qualche virus o worm, e qualche malcapitato li installasse, il worm si
installerebbe anche su ubuntu/red hat/suse/mandriva etc. etc.
quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
sistemi linux.
consiglierei comunque tutti di scaricare pacchetti binari solo da fonti
assolutamente sicure ed ufficiali, come buona abitudine e prassi di vita
informatica.
ed anche in quei casi la sicurezza non sarebbe comunque totale.
cito ad esempio la compromissione dei server di mamma debian di qualche
tempo fa... l'aggressore avrebbe potuto installare dei pacchetti
contaminati e chiunque li avesse installati sarebbe stato affetto.
quel che ora è sicuro domani potrebbe non esserlo più.
Sottoscrivo appieno, e raccomando a mia volta di non sentirsi mai troppo
sicuri, nemmeno se si è su un sistema Linux. Come dicono sempre nei
corsi di sicurezza informatica, il punto più vulnerabile di un sistema
informatico non è se il sistema è Windows, Linux o altro, è l'utente.
Questo comunque per quanto un eventuale virus su un sistema Linux, a
prescindere dalle altre considerazioni, avrebbe indiscutibilmente la
vita più dura che non su un sistema Windows.
unknown
2009-01-19 20:09:11 UTC
Permalink
Alle 14:57 di lunedì 19 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
in quanto a non prendere virus...
il mito è diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
questo sempre!

soprattutto perchè in tanti cercano cose sempre più semplici che permettano
loro non leggere i manuali e non sapere cosa faccia il sistema *dietro*
Post by unknown
linux non è più sicuro 'a priori'
sono le politiche adottate dal sistema che rendono difficile la
diffusione di virus.
mmh mi pare una contraddizione..
i sistemi GNU/Linix *sono* più sicuri proprio grazie alle differenti
politiche adottate dal sistema

ad es. la minima integrazione dei programmi con il sistema, della netta
separazione tra server e client, dei privilegi con i quali le applicazioni
girano, ecc
Post by unknown
se da domani qualcuno cominciasse a diffondere pacchetti binari con
qualche virus o worm, e qualche malcapitato li installasse, il worm si
installerebbe anche su ubuntu/red hat/suse/mandriva etc. etc.
no
un worm per diffondersi deve utilizzare una vulnerabilità
per cui se il binario viene installato su x macchine ci saranno x
infezioni ma nessun contagio
questo è un funzionamento simile ai virus degli anni 90 che si diffondevano
con i floppy, più che ai worm attuali...

se parliamo di virus (e necessità di avere un antivirus) diciamo che:
-ad oggi, non si sono registrati virus realmente efficaci per sistemi
GNU/Linux e che quindi un antivirus a protezione di un sistema home ad
oggi non aggiunge sicurezza;
-non è detto che domani non possa esser scritto un malware per linuccio, in
questo caso però qualsiasi antivirus arriverebbe comunque *dopo* le prime
infezioni, probabilmente nel frattempo sarebbero state rilasciate le patch
o le versioni corrette dei programmi vulnerabili;
-esistono worm che riguardano o hanno riguardato alcuni server, esistono
rootkit, esistono exploit, per cui *se voglio gestire un servizio* devo
studiare qualcosa, in genere diverso da un antivirus (tranne nei casi che
qualcuno ha comunque citato, di servizi mail/share/webcache ecc verso il
mondo Microsoft).
--
bye
miKe

GNU/Linux Slackware "current" - 2.6.28
L.R.M.#110932 L.R.U.#219755 S.R.U.#705
www.majaglug.net www.softwarelibero.it

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part.
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090119/91ba09f0/attachment-0001.pgp
unknown
2009-01-19 18:17:50 UTC
Permalink
Post by unknown
No, non c'è bisogno di antivirus. Linux non prende virus, ubuntu non
prende virus, quindi a meno che tu non debba tirar su un mail server non
installare nessun antivirus.
Grazie dell'informazione. Uso Linux da 10 anni e non avevo ancora
capito che non prende virus. E io che mi chiedevo perché wine non mi
installasse norton...


SuperGnova
unknown
2009-01-19 15:05:45 UTC
Permalink
Post by unknown
in quanto a non prendere virus...
il mito Ú diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
linux non Ú più sicuro 'a priori'
queste tue affermazione oltre che fare terrorismo a chi non ne sa
abbastanza dovrebbero essere supportate da link o prove concrete.
Post by unknown
se da domani qualcuno cominciasse a diffondere pacchetti binari con
qualche virus o worm, e qualche malcapitato li installasse, il worm si
installerebbe anche su ubuntu/red hat/suse/mandriva etc. etc.
se domani qualcuno si sveglia e vuole dare il comando :
$ sudo rm -rf /
è liberissimo di farlo, ma questo non è una mancanza di sicurezza è un
eccessiva stupidità. Non è nu virus è solo un utente che non sa con che
cosa a che fare.
Post by unknown
quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
sistemi linux.
Non è che potremmo: NON CI SONO. Se tu sei a conoscenza di qualche virus,
ti prego di dircelo!
Post by unknown
quel che ora e' sicuro domani potrebbe non esserlo piu'.
La maggior parte delle insicurezze informatiche stanno tra la tastiera e
la sedia e non nel grande utilizzo di un certo os...

Poi se uno è così piciu da usare gnome/KDE da root perchè così non deve
digitare le password allora è lui che non ha capito un cazzo, ma almeno
gli di default un utente e una password ci sono.

ciao
--
samba
unknown
2009-01-19 15:22:05 UTC
Permalink
Post by unknown
La maggior parte delle insicurezze informatiche stanno tra la tastiera e
la sedia e non nel grande utilizzo di un certo os...
Condivido...
unknown
2009-01-19 15:32:05 UTC
Permalink
Post by unknown
queste tue affermazione oltre che fare terrorismo a chi non ne sa
abbastanza dovrebbero essere supportate da link o prove concrete.
Non concordo, secondo me invece è giusto che le persone prestino
attenzione a ciò che fanno, a prescindere dal sistema che hanno sotto
mano.

Quanto al link o alle prove concrete, ricordo che non molto tempo fa
qualcuno aveva postato il POF di un virus per Mac, il quale è
notoriamente basato su Unix, per cui affermare a priori che un virus per
Linux non può esistere è - a mio modesto avviso - infondere un falso
senso di sicurezza.
Post by unknown
$ sudo rm -rf /
è liberissimo di farlo, ma questo non è una mancanza di sicurezza è un
eccessiva stupidità. Non è nu virus è solo un utente che non sa con che
cosa a che fare.
Ed ecco il buon motivo per non dare mai troppa sicurezza all'utente, ma
al contrario ricordargli che il computer *non* pensa al posto suo,
qualunque sistema abbia.
Post by unknown
Post by unknown
quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
sistemi linux.
Non è che potremmo: NON CI SONO. Se tu sei a conoscenza di qualche virus,
ti prego di dircelo!
Ora come ora non ce ne sono, ma quanto al futuro credo nessuno possa
affermarlo con assoluta certezza, a meno di avere la classica sfera di
cristallo.
Post by unknown
La maggior parte delle insicurezze informatiche stanno tra la tastiera e
la sedia e non nel grande utilizzo di un certo os...
Poi se uno è così piciu da usare gnome/KDE da root perchè così non deve
digitare le password allora è lui che non ha capito un cazzo, ma almeno
gli di default un utente e una password ci sono.
Ricordati che nessuno nasce professore.

Just my 2 cents
vince
unknown
2009-01-19 17:03:19 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
in quanto a non prendere virus...
il mito Ú diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
linux non Ú più sicuro 'a priori'
queste tue affermazione oltre che fare terrorismo a chi non ne sa
abbastanza dovrebbero essere supportate da link o prove concrete.
non voglio essere provocatorio.
solo cerco di ragionare da amministratore di sistema che non da mai
nulla per scontato, se vuole evitare di trovarsi il sistema ribaltato da
una falla di sicurezza di troppo.
in quanto a link e prove, non credo ne servano per affermare che se io
scrivessi un bel pacchetto deb in grado, una volta installato
utilizzando i privilegi di root, di creare mail e che si autoreplicasse
inviandosi a tutti i destinatari di tutti gli utenti di un pc avrei
creato un virus.
e che se qualcuno installasse quel deb avrebbe installato un virus.

che è quello poi che fanno gli utenti windows nella maggior parte dei
casi quando si infettano il pc. installano software, usando privilegi di
amministrazione, senza preoccuparsi di cosa stanno installando

il fatto poi che nessuno ancora abbia provato a diffondere virus per
linux dipende dal fatto che al momento la stragrande maggioranza degli
utenti linux sono persone abbastanza esperte e difficilmente cadrebbero
in un tranello del genere, cosa che invece accade regolarmente agli
utenti abituali di windows.
Post by unknown
$ sudo rm -rf /
è liberissimo di farlo, ma questo non è una mancanza di sicurezza è un
eccessiva stupidità. Non è nu virus è solo un utente che non sa con che
cosa a che fare.
appunto. cosa che avviene nella stragrande maggioranza dei casi di
infezioni da virus.
sulla rete che gestisco ci sono circa 100 pc che girano da tre anni
senza un antivirus 'classico'. certo sulle macchine è installato
clamwin, ma nessuno lo usa praticamente mai, almeno da quel che posso
rilevare.
tutti gli utenti sanno che non devono aprire file di nessun genere a
meno che non siano formati con estensione più che conosciuta.
posta e browser sono gestiti da thunderbird e firefox, il pacchetto
office è naturalmente openoffice.
in tre anni nessuna infezione.
fortuna?
no, ovviamente, solo utenti addestrati e nessun privilegio di
amministrazione sulla macchina. :)
il 99% dei problemi su windows non nascono da bachi nei software, ma
solo dal fatto che gli utenti lavorano utilizzando privilegi di
amministrazione.
quindi windows non è moltissimo (notare il moltissimo) meno sicuro di
linux. sono solo i suoi utenti che usano strumenti senza avere le
conoscenze ed i comportamenti adatti. (che è poi quel che dici tu in
seguito)
Post by unknown
Post by unknown
quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
sistemi linux.
Non è che potremmo: NON CI SONO. Se tu sei a conoscenza di qualche virus,
ti prego di dircelo!
come detto, non è che voglia dimostrare nulla, solo fare ragionare sul
fatto che:
troppa sicurezza=nessuna sicurezza.

http://guiodic.wordpress.com/2008/10/26/virus-su-gnulinux-i-produttori-ci-riprovano/

il fatto che il virus sia a bassissimo rischio non significa che non
possa essere modificato ed inserito in qualche pacchetto rpm o deb,
magari in qualche binario di videogames sparatutto o di un nuovissimo
gioco per videopoker.
Post by unknown
Post by unknown
quel che ora e' sicuro domani potrebbe non esserlo piu'.
La maggior parte delle insicurezze informatiche stanno tra la tastiera e
la sedia e non nel grande utilizzo di un certo os...
su questo come ho affermato prima concordo in pieno con te.
questo però significa appunto che la sicurezza non dipende dal sistema
operativo, ma da chi e da come lo usa.

peace, love and security :)

Max
unknown
2009-01-19 20:39:19 UTC
Permalink
Alle 18:03 di lunedì 19 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
solo cerco di ragionare da amministratore di sistema che non da mai
nulla per scontato, se vuole evitare di trovarsi il sistema ribaltato da
una falla di sicurezza di troppo.
ma non sarà certo con un antivirus per linuccio che risolverai i problemi
derivanti da una eventuale falla di sicurezza,
non li risolvi nel mondo microsoft, figuriamoci su una ipotetica rete *nix
(aumenterai in compenso la complessità delle installazioni, le possibili
fonti di exploit, i programmi che girano con privilegi elevati, ecc )
Post by unknown
in quanto a link e prove, non credo ne servano per affermare che se io
scrivessi un bel pacchetto deb in grado, una volta installato
utilizzando i privilegi di root, di creare mail e che si autoreplicasse
inviandosi a tutti i destinatari di tutti gli utenti di un pc avrei
creato un virus.
e che se qualcuno installasse quel deb avrebbe installato un virus.
che rimarrebbe sul suo pc e non si replicherebbe autonomamente
una sorta del joke sul "virus albanese" che girava per posta nel 2000 ;)

secondo questo concetto basta uno script per far danni,
tanto se chi li riceve non li legge e li esegue brutalmente è identico ..
ma qui non ci sono antivirus che tengano
Post by unknown
che è quello poi che fanno gli utenti windows nella maggior parte dei
casi quando si infettano il pc. installano software, usando privilegi di
amministrazione, senza preoccuparsi di cosa stanno installando
le ultime infezioni serie sono *quasi tutte* dovute a problemi legati ai
software installati, rpc o ie o sciccherie del genere,
l'interazione degli utenti e i loro privilegi, per una volta, non c'entrano

agli utenti ormai sono relegati i dialer gentilmente offerti dai siti porno
e i troiani dei crack per le ultime versioni di photoshop o autocad
Post by unknown
il fatto poi che nessuno ancora abbia provato a diffondere virus per
linux dipende dal fatto che al momento la stragrande maggioranza degli
utenti linux sono persone abbastanza esperte e difficilmente cadrebbero
in un tranello del genere, cosa che invece accade regolarmente agli
utenti abituali di windows.
anche questo è vero, ma in ogni modo nessun virus per linuccio è ancora
andato oltre gli esercizi di stile
Post by unknown
il 99% dei problemi su windows non nascono da bachi nei software, ma
solo dal fatto che gli utenti lavorano utilizzando privilegi di
amministrazione.
" il 99% dei problemi su windows nascono DA bachi nei software, E dal
fatto che gli utenti lavorano utilizzando privilegi di amministrazione "
;)

ovvio che in una rete poi non ci dovrebbbero essere utenti privilegiati
altrimenti buonanotte dps, regolamenti interni, salvaguardia dei dati,
della privacy e della tutela giuridica del software.
Ma allo stesso modo se non tieni i sistemi aggiornati e non proteggi la
rete interna, non è comunque sufficiente sterilizzare gli utenti
Post by unknown
http://guiodic.wordpress.com/2008/10/26/virus-su-gnulinux-i-produttori-c
i-riprovano/
he he
mi piace soprattutto come conclude:
...
Cosa insegna questa storia? Che i produttori di antivirus vogliono vendere
antivirus. E siccome GNU/Linux è un importante player del mercato,
lanciano ogni tanto degli allarmi, per vedere se i pesci abboccano.

;)
--
bye
miKe

GNU/Linux Slackware "current" - 2.6.28
L.R.M.#110932 L.R.U.#219755 S.R.U.#705
www.majaglug.net www.softwarelibero.it

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part.
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090119/5527c1b8/attachment.pgp
unknown
2009-01-19 15:53:54 UTC
Permalink
Post by unknown
Non concordo, secondo me invece è giusto che le persone prestino
attenzione a ciò che fanno, a prescindere dal sistema che hanno sotto
mano.
La stessa affermazione che hai appena fatto la ritrovi al fondo del mio
messaggio precedente che ri-quoto,
Post by unknown
Post by unknown
La maggior parte delle insicurezze informatiche stanno tra la tastiera e
la sedia e non nel grande utilizzo di un certo os...
quindi in questo concordiamo...
Post by unknown
Quanto al link o alle prove concrete, ricordo che non molto tempo fa
qualcuno aveva postato il POF di un virus per Mac, il quale è
notoriamente basato su Unix, per cui affermare a priori che un virus per
Linux non può esistere è - a mio modesto avviso - infondere un falso
senso di sicurezza.
1. non ho detto che un virus per linux non può esistere, dico solo che è
un sistema operativo NETTAMENTE più sicuro rispetto a qualsiasi windows.
2. Sono curioso di capire di quale virus parli, potresti darmi più
informazioni oppure un link ?
Post by unknown
Ed ecco il buon motivo per non dare mai troppa sicurezza all'utente, ma
al contrario ricordargli che il computer *non* pensa al posto suo,
qualunque sistema abbia.
Cosa intendi dire con : "Non dare mai troppa sicurezza all'utente" ?
Post by unknown
Ricordati che nessuno nasce professore.
No, non voglio fare il professore, e' solo che mi sono stufato di
sentirmi dire che se linux diventasse popolare come windows allora
sarebbe pieno di virus, perche' secondo me non e' vero: sarebbe
completamente diverso. Sempre che gli utenti che lo usino non cerchino
in tutti i modi di farsi del male.


ciao

--
smb
unknown
2009-01-19 16:07:19 UTC
Permalink
Post by unknown
[cut]
Post by unknown
Quanto al link o alle prove concrete, ricordo che non molto tempo fa
qualcuno aveva postato il POF di un virus per Mac, il quale è
notoriamente basato su Unix, per cui affermare a priori che un virus per
Linux non può esistere è - a mio modesto avviso - infondere un falso
senso di sicurezza.
1. non ho detto che un virus per linux non può esistere, dico solo che è
un sistema operativo NETTAMENTE più sicuro rispetto a qualsiasi windows.
2. Sono curioso di capire di quale virus parli, potresti darmi più
informazioni oppure un link ?
Io, da maschio utilizzatore di Linux Ubuntu, per cui di siti "poco
attendibili e dai contenuti VM18..) non ho mai avuto problemi, nel con
il web, ne con le Mail, ne con quelli che arrivano da MSN anche
provando ad aprirli per curiosità...
Poi se a uno arriva un eseguibile, e gli da i diritti di esecuzione, e
lo installa a mano, beh che dire li si oltre a un antivirus....
Per la storia dei programmi, basta prendere quelli dai repo e al max dai
siti ufficiali del programma distribuito.
Post by unknown
Post by unknown
Ricordati che nessuno nasce professore.
No, non voglio fare il professore, e' solo che mi sono stufato di
sentirmi dire che se linux diventasse popolare come windows allora
sarebbe pieno di virus, perche' secondo me non e' vero: sarebbe
completamente diverso. Sempre che gli utenti che lo usino non cerchino
in tutti i modi di farsi del male.
QUOTO
Post by unknown
ciao
--
smb
Ciao
Mattia
--
-----------------
Mattia Musiello - Bassano del Grappa - VI -
Utente Linux Ubuntu 8.10 i-treOttoSei Desciop,
sono niubbo e felice.
www.omnitechonline.it
-----------------
Anche su sistemi Windows, utilizza software Libero!!
Gimp, Firefox, Thunderbird, OpenOffice, kompozer
Inkscape, Pidgin.
Questo è sofotware libero e lo usi già tutti i giorni.
unknown
2009-01-19 16:35:53 UTC
Permalink
Post by unknown
Io, da maschio utilizzatore di Linux Ubuntu, per cui di siti "poco
attendibili e dai contenuti VM18..) non ho mai avuto problemi, nel con
il web, ne con le Mail, ne con quelli che arrivano da MSN anche
provando ad aprirli per curiosità...
Poi se a uno arriva un eseguibile, e gli da i diritti di esecuzione, e
lo installa a mano, beh che dire li si oltre a un antivirus....
Per la storia dei programmi, basta prendere quelli dai repo e al max dai
siti ufficiali del programma distribuito.
Magari qui andiamo OT, ma mi è sempre sorto un dubbio: se una persona
usa Linux e clicca su un eseguibile per Windows (.exe), e ha Wine
installato, che succede?
unknown
2009-01-19 16:35:33 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Io, da maschio utilizzatore di Linux Ubuntu, per cui di siti "poco
attendibili e dai contenuti VM18..) non ho mai avuto problemi, nel con
il web, ne con le Mail, ne con quelli che arrivano da MSN anche
provando ad aprirli per curiosità...
Poi se a uno arriva un eseguibile, e gli da i diritti di esecuzione, e
lo installa a mano, beh che dire li si oltre a un antivirus....
Per la storia dei programmi, basta prendere quelli dai repo e al max dai
siti ufficiali del programma distribuito.
Magari qui andiamo OT, ma mi è sempre sorto un dubbio: se una persona
usa Linux e clicca su un eseguibile per Windows (.exe), e ha Wine
installato, che succede?
Cerca di partire, ma non trovando il suo pane dopo da errore, sai quanti
"virus" ho cecato di aprire per trovarne uno che mi infettasse il
sistema!!!, nulla, lo stesso file portato su VBox fa i suoi bei danni..
cmq non darei tutta questa fiducia a wine, è sempre un lanciatore di
.exe, non si sa mai che succede...

Ah, ho un pc apposta per le prove, se faccio danni formatto.

Ciao
Mattia
--
-----------------
Mattia Musiello - Bassano del Grappa - VI -
Utente Linux Ubuntu 8.10 i-treOttoSei Desciop,
sono niubbo e felice.
www.omnitechonline.it
-----------------
Anche su sistemi Windows, utilizza software Libero!!
Gimp, Firefox, Thunderbird, OpenOffice, kompozer
Inkscape, Pidgin.
Questo è sofotware libero e lo usi già tutti i giorni.
unknown
2009-01-19 16:34:05 UTC
Permalink
Post by unknown
quindi in questo concordiamo...
Assolutamente, al 100%.
Post by unknown
1. non ho detto che un virus per linux non può esistere, dico solo che è
un sistema operativo NETTAMENTE più sicuro rispetto a qualsiasi windows.
Non mi pare di aver scritto che tu abbia detto una simile cosa, ho solo
scritto che non è escluso che ci possa essere un virus per Linux, almeno
in futuro, per cui non bisogna dare nulla per scontato o sentirsi troppo
sicuri.
Post by unknown
2. Sono curioso di capire di quale virus parli, potresti darmi più
informazioni oppure un link ?
Francamente non ricordo, dovrei andare a ravanare fra gli archivi.
Comunque l'articolo era apparso o su Punto Informatico
(www.punto-informatico.it) o su Zeus News (www.zeusnews.it). Comunque
qualcosa c'è qui:
http://blog.computime.it/2007/11/03/i-virus-per-mac-sono-un-problema-ecco-un-esempio-recente/
http://attivissimo.blogspot.com/2006/02/virus-mac.html
Post by unknown
Cosa intendi dire con : "Non dare mai troppa sicurezza all'utente" ?
Di non pensare mai di essere al sicuro al 100% (ad esempio per il
semplice fatto di usare Linux anziché Windows) e di riflettere sempre su
cosa fa e, nel dubbio, chiedere prima.
Post by unknown
No, non voglio fare il professore, e' solo che mi sono stufato di
sentirmi dire che se linux diventasse popolare come windows allora
sarebbe pieno di virus, perche' secondo me non e' vero: sarebbe
completamente diverso. Sempre che gli utenti che lo usino non cerchino
in tutti i modi di farsi del male.
Tu la fai facile, però prova ad immedesimarti in un utente che ha sempre
usato Windows e che ora passa a Linux, abituato a lavorare come
amministratore e con una cultura di sicurezza informatica prossima allo
zero (se non zero assoluto). Non sto parlando di me, io ho già fatto il
mio bell'apprendistato e uso Linux fin dai (gloriosi) tempi di SuSe 5,
quando configurare una scheda video richiedeva sudori freddi a
profusione e un DVD non funzionava manco a piangere in arabo, ma degli
utenti (sperabilmente tanti) che approfitteranno della facilità d'uso di
Ubuntu per "varcare il Rubicone"...
unknown
2009-01-19 17:11:49 UTC
Permalink
Post by unknown
http://blog.computime.it/2007/11/03/i-virus-per-mac-sono-un-problema-ecco-un-esempio-recente/
http://attivissimo.blogspot.com/2006/02/virus-mac.html
e qui:
http://www.italianbloggers.it/virus-colpiscono-linux-e-mac/


si fa riferimento al fatot che apple stessa consigli l'uso di antivirus...

se sia promozione commerciale per la symantec non lo so... :)

per quel che riguarda linux...

http://www.linuxhaxor.net/2008/11/26/linux-virus-a-false-sense-of-security/

ariciao

Max
unknown
2009-01-19 21:25:38 UTC
Permalink
Post by unknown
No, non voglio fare il professore, e' solo che mi sono stufato di
sentirmi dire che se linux diventasse popolare come windows allora
sarebbe pieno di virus, perche' secondo me non e' vero: sarebbe
completamente diverso. Sempre che gli utenti che lo usino non cerchino
in tutti i modi di farsi del male.
Esatto. Quoto al 100%.
Mi sono strarotto di questa balla dei virus per linux. Solo perche`
qualcuno ha letto su riviste winQualcosa che forse magari un domani
chissa`...

Postate il link, datici il nome, mandate il codice di questi famigerati
virus, oppure per favore tacete!

Grazie.
--
Non e` una macchina per il supporto vitale, e` un telefonino. Se lo
spegni comunque continuerai a respirare.
unknown
2009-01-20 10:07:53 UTC
Permalink
Post by unknown
Ovviamente questo ha poco senso, ma solo per la limitata diffusione di Linux
e, soprattutto, perché in genere gli utenti Linux sono un po' più scafati
degli altri
passi tutti, ma queste tue ultime affermazioni per me non possono passare
inosservate.
Non credo che linux sia sicuro per la sua poca diffusione, ma perchè la
tipologia di sicurezza unix è più efficace.

Inoltre faccio notare ad alcuni, che esistono dei repository ufficiali
dai quali si dovrebbero prendere tutti i programmi necessari per linux.
Quindi non ci dovrebbe essere bisogno di scaricare un .deb di dubbia
provenienza e farlo partire a meno che non cerchiamo qualche pacchetto
particolarmente esotico e non affidabile...
unknown
2009-01-20 10:43:17 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
Ovviamente questo ha poco senso, ma solo per la limitata diffusione di Linux
e, soprattutto, perché in genere gli utenti Linux sono un po' più scafati
degli altri
passi tutti, ma queste tue ultime affermazioni per me non possono passare
inosservate.
Non credo che linux sia sicuro per la sua poca diffusione, ma perchè la
tipologia di sicurezza unix è più efficace.
io non ho mai detto che linux sia ugualmente o meno sicuro di windows.
ritengo linux sia più sicuro di windows e anche di mac
credo che la maggiore sicurezza di linux stia nel modello di sviluppo
aperto, e che l'open source sia la più grande difesa possibile dalla
diffusione di virus, malware et similia.
detto questo non ritengo invece che ci siano grossissime differenze di
sicurezza tra linux e windows dal punto di vista dell'architettura.
anche windows, almeno nelle versioni professional, adotta una
architettura in cui c'è controllo e differenziazione nell'uso dei
permessi, se poi gli utenti non li usano non è colpa del sistema.
come detto da altri, molti grossi problemi di windows poi stanno nei
software bacati e qui, appunto, interviene la forza dell'open source.
Post by unknown
Inoltre faccio notare ad alcuni, che esistono dei repository ufficiali
dai quali si dovrebbero prendere tutti i programmi necessari per linux.
come avevo postato in precedenza, nemmeno un repository ufficiale può
essere ritenuto sempre sicuro, e ripeto l'esempio della compromissione
dei server debian di qualche tempo fa.
Post by unknown
Quindi non ci dovrebbe essere bisogno di scaricare un .deb di dubbia
provenienza e farlo partire a meno che non cerchiamo qualche pacchetto
particolarmente esotico e non affidabile...
qui ti sei risposto da solo.
'a meno che'.
aspetta che linux (o bds o opensolaris, o mac) giri sul 30% dei pc
desktop. gli utenti del tipo 'io però sono esperto' ci metteranno due
secondi ad andare a cercare fuori dai repo ufficiali e poi ad installare
l'ultimo screensaver fico, o un tema per il desktop "fichissimo, che il
marroncino di ubuntu fa schifo e il blu di kubuntu pure e io lo voglio
fucsia il wallpaper".

secondo me stiamo dicendo le stesse cose, tutti siamo convinti che linux
sia più sicuro, tutti pensiamo che la scarsa sicurezza dipenda
sopratutto dagli utenti.

io mi limito ad essere pessimista (che non fa mai male pararsi il c..o)
e a pensare che quando il bug #1 di ubuntu sarà risolto, gli utenti
continueranno ad avere gli stessi comportamenti che hanno ora su windows
e che quindi il rischio aumenterà proporzionalmente, per quel che
riguarda la diffusione di software malevoli dovuta appunto a
comportamenti poco accorti degli utilizzatori.


ciao

Max
unknown
2009-01-20 11:24:39 UTC
Permalink
Post by unknown
[...]
qui ti sei risposto da solo.
'a meno che'.
aspetta che linux (o bds o opensolaris, o mac) giri sul 30% dei pc
desktop. gli utenti del tipo 'io però sono esperto' ci metteranno due
secondi ad andare a cercare fuori dai repo ufficiali e poi ad installare
l'ultimo screensaver fico, o un tema per il desktop "fichissimo, che il
marroncino di ubuntu fa schifo e il blu di kubuntu pure e io lo voglio
fucsia il wallpaper".
La differenza è che probabilmente verranno eseguiti a livello utente e
quindi non comprometteranno il sistema ma solo il suo profilo.
Post by unknown
secondo me stiamo dicendo le stesse cose, tutti siamo convinti che linux
sia più sicuro, tutti pensiamo che la scarsa sicurezza dipenda
sopratutto dagli utenti.
e da come microsoft ha abituato i suoi utenti: quando installi windows
alla fine del processo di installazione sei un utente amministratore
così come quando crei un utente da un pc appena acquistato: su linux no!
La prima cosa che mi chiede un utente windows quando lo migro a linux è:
non si può togliere la password? La colpa non è sua ma di m$... IMHO.
Post by unknown
io mi limito ad essere pessimista (che non fa mai male pararsi il c..o)
e a pensare che quando il bug #1 di ubuntu sarà risolto, gli utenti
continueranno ad avere gli stessi comportamenti che hanno ora su windows
e che quindi il rischio aumenterà proporzionalmente, per quel che
riguarda la diffusione di software malevoli dovuta appunto a
comportamenti poco accorti degli utilizzatori.
Non credo proprio: speriamo presto di poterlo verificare :))

Ciao

Piviul
unknown
2009-01-20 11:41:28 UTC
Permalink
Post by unknown
e da come microsoft ha abituato i suoi utenti: quando installi windows
alla fine del processo di installazione sei un utente amministratore
così come quando crei un utente da un pc appena acquistato: su linux no!
non si può togliere la password? La colpa non è sua ma di m$... IMHO.
anche microsoft ha corretto il tiro; su vista l'utente predefinito non è
amministratore, e se vuole installare qualcosa deve autorizzare
l'installazione.
non deve fornire ancora password, se non ricordo male, l'ho usato solo
un paio di volte, per fortuna ;-)
Post by unknown
Non credo proprio: speriamo presto di poterlo verificare :))
su questo incrocio anche io le dita :)

ciao

Max
unknown
2009-01-20 11:59:58 UTC
Permalink
Post by unknown
anche microsoft ha corretto il tiro; su vista l'utente predefinito non è
amministratore, e se vuole installare qualcosa deve autorizzare
l'installazione.
Anch'io non l'ho usato quasi mai ma mi sembra proprio sia ancora
amministratore; la differenza è che ogni qualvolta deve fare una
qualunque cosa gli viene chiesto il permesso... per ora il permesso
viene chiesto all'utente, nei piani del TC però la richiesta verrà
validata via internet... tremo soltanto all'idea.

Piviul
unknown
2009-01-20 21:52:09 UTC
Permalink
Post by unknown
detto questo non ritengo invece che ci siano grossissime differenze di
sicurezza tra linux e windows dal punto di vista dell'architettura.
Questa e` una bestemmia. Prima di fare queste affermazioni ti prego di
documentarti.
--
perl -e'map{print pack
c,($|++?1:13)+ord,select$,,$,,$,,$|}split//,ESEL.$/'
unknown
2009-01-20 11:31:05 UTC
Permalink
Infatti ho scritto fin dall'inizio dell'intrinseca sicurezza di Linux. Pero-
non possiamo dimenticare che questa sicurezza vale soltanto finch{ nessuno
la viola. Il fatto che pochi finora ci abbiano provato non significa nulla.
Ricordo qualche anno fa i sostenitori di vari algoritmi crittografici
ultrasicuri. oggi non lo sono piu. Nessun sistema operativo puo essere
perfetto, solo intrinsecamente migliore degli altri.
Post by unknown
Post by unknown
Ovviamente questo ha poco senso, ma solo per la limitata diffusione di
Linux
Post by unknown
e, soprattutto, perché in genere gli utenti Linux sono un po' più scafati
degli altri
passi tutti, ma queste tue ultime affermazioni per me non possono passare
inosservate.
Non credo che linux sia sicuro per la sua poca diffusione, ma perchè la
tipologia di sicurezza unix è più efficace.
Inoltre faccio notare ad alcuni, che esistono dei repository ufficiali
dai quali si dovrebbero prendere tutti i programmi necessari per linux.
Quindi non ci dovrebbe essere bisogno di scaricare un .deb di dubbia
provenienza e farlo partire a meno che non cerchiamo qualche pacchetto
particolarmente esotico e non affidabile...
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090120/5e4e90eb/attachment.htm
unknown
2009-01-20 11:21:30 UTC
Permalink
Salve a tutti.
In risposta a Supernova, io personalmente uso AVG free.
Mi sono trovato benissimo sia in ambiente microzoz che linux.
Lo puoi trovare su "http://free.avg.com"
Spero possa esserti stato di aiuto.
Cordiali saluti
unknown
2009-01-20 11:26:30 UTC
Permalink
Post by unknown
Salve a tutti.
In risposta a Supernova, io personalmente uso AVG free.
...e, in IMHO, inquini inutilmente il pianeta sprecando inutilmente
risorse di calcolo.

Ciao

Piviul
unknown
2009-01-20 16:28:44 UTC
Permalink
Martedì 20 gennaio 2009, 12:41






Da: "Max" <maxter a email.it>
Post by unknown
anche microsoft ha corretto il tiro; su vista l'utente predefinito non è
amministratore, e se vuole installare qualcosa deve autorizzare
l'installazione.
non deve fornire ancora password, se non ricordo male, l'ho usato solo
un paio di volte, per fortuna ;-)
ciao
Max
Io sono passato ad Ubuntu da poco, ma nella mia esperienza decennale di utente Windows (sono partito con Win95), vi posso dire una cosa:
sono sempre andato su qualsiasi sito (quelli a rischio solo da quando c'è Firefox) e non ho MAI preso una infezione. Ovviamente anche grazie al mio antivirus.
Ovviamente aggiornavo il mio antivirus.
Ovviamente non usavo IE ma Firefox.
Ovviamente usavo un firewall software.
Ovviamente non cliccavo su link in email sospette.
Ovviamente avevo un'immagine di backup del mio win, in caso di disastri.
Ovviamente non eseguivo mai .exe senza averlo prima passato all'antivirus. Se proprio dovevo avviarlo, usavo un programma come Sandboxie.

Voi direte: vabbe', ma stavi ad aggiornare il tuo windows ad ogni pie' sospinto.

Siete liberi di non credermi, ma quando avevo ancora la linea in dial-up, aggiornavo l'antivirus solo mensilmente, grazie al cd delle riviste!
Con WinXp avevo sù l'Sp2, ma ho aggiornato con le patch del S.O. fino a maggio 2007. Poi mi sono rotto e viaggiavo tranquillamente anche senza patch.
Quello che aggiornavo assiduamente era, oltre l'antivirus, il browser e suoi applicativi (flash, quicktime, ecc.).
Tutto questo navigando sempre allegramente, anche se con attenzione ai siti più pericolosi.

Questo solo per dire che è sempre l'utente il suo peggior nemico; anche con Win, intrinsecamente meno sicuro di Linux, se davanti alla tastiera si va con il cervello, si può essere ragionevolemente tranquilli. Se poi si usa Ubuntu, la tranquillità è pressoché totale.
Però sempre accompagnati da quel bel coso che abbiamo nella testa, che si chiama cervello.

Ciao.





-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090120/04b325f6/attachment-0001.htm
unknown
2009-01-21 11:49:38 UTC
Permalink
Post by unknown
Post by unknown
NON ERA MIA INTENZIONE SCATENARE QUESTA RISSA.
rissa? stiamo discutendo
..come non si discuteva da molto tempo. ;-)
unknown
2009-01-21 14:00:29 UTC
Permalink
Allora ci provo, voi datemi una mano e ditemi se è fattibile.
Post by unknown
gestione delle group policy.
Network Authentication, ovvero OpenLDAP
http://help.ubuntu-it.org/7.04/ubuntu/serverguide/it/network-authentication.html
GUI per LDAP:
* GQ: http://sourceforge.net/projects/gqclient
* LDAP EDITOR: http://www.mcs.anl.gov/~gawor/ldap/
* LDAPTOOL: http://ldaptool.sourceforge.net/
* FROOD: http://frood.sourceforge.net/index.html
.. e altri
Post by unknown
installazione automatica e aggiornamento automatico di software sui pc
del dominio
per l'installazione automatica io ho usato FAI: Full Automatically
Installation
http://www.informatik.uni-koeln.de/fai/
Per l'aggiornamento automatico prova così:
* chiave ssh sul server manager, distribuzione della chiave pubblica sui
tutti i nodi in dominio in
/root/.ssh/authorized_keys
Dopodichè creare un semplice script (chiamiamolo multy_upgrade.sh)
#!/bin/bash
CMD="apt-get update && apt-get upgrade"
for i in $@; do
echo " == $i =="
ssh $i $CMD
done
Post by unknown
configurazione di parti del sistema degli host (es proxy di internet
explorer, configurazione automatica dell'avvio del blocco automatico del
sistema dopo x minutio di inattività ecc. ecc.)
vedi: https://help.ubuntu.com/ubuntu/serverguide/C/squid.html
Post by unknown
esecuzione di script di startup del pc (non di logon)
questo lo puoi facilmente configurare con FAI, vedi il link precedente.
Post by unknown
gestione di un un unico dominio suddiviso in due "tronconi" collegati in
vpn con due domain controller.
bind8
Post by unknown
detto questo, ci metto anche la semplicità di gestione.
se per usare software libero mi devo complicare la vita perché devo
usare dieci strumenti eterogenei da integrare e gestire in modo
diversificato, se anche esistesse una soluzione completamente libera,
non credo la adotterei se mi comportasse anche solo un incremento del
10% dei tempi di gestione...
Questo lo capisco, ma del resto se non ci proviamo non lo renderemo mai
di facile gestione. Se non lo proviamo e mandiamo dei bug-report dicendo
dove sbagliano, come faranno a ottimizzarlo ?
Windows ha potuto modificarsi a seconda delle esigenza per la massiva
quantità di utenti, per le lamentele e le richieste.
Ora che il mondo linux/ubuntu sta aumentando bisogna tener conto che
ognuno di noi puo' fare la sua parte (importantissima) all'interno
della comunità.
Post by unknown
come si sa, il tempo è denaro.
..già, beh io c'ho provato e ti ho passato alcune mie piccole
esperienze che sono attuabili.
;-)



more link:
http://aeronetworks.ca/LinuxActiveDirectory.html

bye
unknown
2009-01-22 09:19:29 UTC
Permalink
Post by unknown
va bene per un solo tipo di utente.
se voglio avere configurazioni diverse, magari anche 10 per 10 gruppi di
utenti diversi?
Configuri diversi profili con Firefox e ogni utente sceglie quello che
vuole di default.

$ firefox -profilemanager


ciao
unknown
2009-01-22 09:25:13 UTC
Permalink
Post by unknown
Configuri diversi profili con Firefox e ogni utente sceglie quello che
vuole di default.
$ firefox -profilemanager
l'utente non deve potere scegliere il profilo
deve avere il profilo che decide l'amministratore di sistema

Max
unknown
2009-01-22 10:20:09 UTC
Permalink
Alle 10:25 di giovedì 22 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
Post by unknown
$ firefox -profilemanager
l'utente non deve potere scegliere il profilo
deve avere il profilo che decide l'amministratore di sistema
perchè con AD scegli i profili di firefox?
--
bye
miKe

GNU/Linux Slackware "current" - 2.6.28
L.R.M.#110932 L.R.U.#219755 S.R.U.#705
www.majaglug.net www.softwarelibero.it

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome: non disponibile
Tipo: application/pgp-signature
Dimensione: 197 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part.
Url: https://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-it/attachments/20090122/0947270e/attachment.pgp
unknown
2009-01-22 10:34:31 UTC
Permalink
Post by unknown
Alle 10:25 di giovedì 22 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
Post by unknown
$ firefox -profilemanager
l'utente non deve potere scegliere il profilo
deve avere il profilo che decide l'amministratore di sistema
perchè con AD scegli i profili di firefox?
per internet explorer si può fare nativamente
per firefox, non i profili, ma le impostazioni del profilo predefinito e
la possibilità di bloccare l'aggiunta di nuovi profili.
possibile un pacchetto accessorio, ovviamente proprietario e a
pagamento. non mi è mai servito, mi sono sempre solo limitato a
'indirizzare' IE, per cui non posso ora darti riferimenti, comunque
esiste :)

credo basti fare una ricerca con 'firefox group policy' come feci ai tempi.

ciao

Max
unknown
2009-01-22 10:35:31 UTC
Permalink
Post by unknown
Alle 10:25 di giovedì 22 gennaio 2009, in merito a Re: [ubuntu-it]
Post by unknown
Post by unknown
$ firefox -profilemanager
l'utente non deve potere scegliere il profilo
deve avere il profilo che decide l'amministratore di sistema
perchè con AD scegli i profili di firefox?
trovato

http://www.frontmotion.com/Firefox/

Max
unknown
2009-01-22 09:25:19 UTC
Permalink
Potrebbe essere interessante riportare una coda di questa discussione
su questo thread [1] del forum, e dare qualche indicazione all'utente.

-F-

[1] http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,254259.0/topicseen.html
Post by unknown
Post by unknown
va bene per un solo tipo di utente.
se voglio avere configurazioni diverse, magari anche 10 per 10 gruppi di
utenti diversi?
Configuri diversi profili con Firefox e ogni utente sceglie quello che
vuole di default.
$ firefox -profilemanager
ciao
--
ubuntu-it mailing list
ubuntu-it a lists.ubuntu.com
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
unknown
2009-01-22 09:26:22 UTC
Permalink
Post by unknown
Configuri diversi profili con Firefox e ogni utente sceglie quello che
vuole di default.
$ firefox -profilemanager
ciao
la scelta del proxy deve essere imposta in base al pc su cui si connette
e alla rete dello stesso e non una scelta sua

ciao
unknown
2009-01-22 13:32:24 UTC
Permalink
Post by unknown
http://www.innovazionepa.gov.it/ministro/ministro_brunetta/ministro.htm
Io credo che abbia più effetto una petizione scritta e firmata da un
gruppo di persone, come questa mailinglist e altre, al parlamento
europeo:

https://www.secure.europarl.europa.eu/parliament/public/petition/secured/submit.do?language=IT

sono loro stessi che scrivono:
Uno dei diritti fondamentali dei cittadini europei:
qualsiasi cittadino può esercitare in qualsiasi momento il diritto di
presentare una petizione al Parlamento europeo, individualmente o in
associazione con altri, ai sensi dell'articolo 194 del trattato CE
more info:
http://www.europarl.europa.eu/parliament/public/staticDisplay.do?id=49&language=IT

Dai io non so scrivere apparecchiato,ma qui di gente che può almeno
tirare una bozza o cercare articoli on line ci sara' ? No ? susu che
qui non bisogna essere smanettoni per parlare/scrivere.


Ciao
Continue reading on narkive:
Loading...